Collisione tra treni in India: il bilancio sale ad oltre 280 morti. Il cordoglio della Meloni

Collisione tra treni in India: il bilancio sale ad oltre 280 morti. Il cordoglio della Meloni
3 giugno 2023

È salito a 288 il bilancio ufficiale delle vittime e circa 900 ferite dopo che due treni passeggeri si sono scontrati nello stato dell’India orientale di Odisha, l’incidente ferroviario più letale del paese in quasi 20 anni. Il Coromandel Express, che copre la rotta da Calcutta nel Bengala occidentale a Chennai nel Tamil Nadu, viaggiava a circa 130 chilometri orari quando si è scontrato con un treno merci fermo provocandone il deragliamento ieri pomeriggio. Le carrozze del treno merci hanno poi colpito due carrozze del treno Howrah Superfast Express, che viaggiava nella direzione opposta, secondo la South Eastern Railway, provocando tamponamento mortale. Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare ancora, perché le operazioni di soccorso e ricerca proseguono nelle carrozze ribaltate e tra le lamiere dei treni.

Secondo una prima ricostruzione, c’è stato il deragliamento di una decina di carrozze dello Shalimar-Chennai Coromandel Express vicino a Baleswar andando a finire sul binario opposto. “Un treno proveniente da Yeswanthpur e diretto a Howrah si è schiantato contro quei vagoni provocando il deragliamento delle sue 3-4 carrozze”, ha detto il portavoce delle Ferrovie Amitabh Sharma. “Non siamo ancora in grado di stabilire cosa sia successo, diverse squadre sono sul posto e tutti sono impegnati nelle operazioni di soccorso”, ha detto un funzionario di polizia. 

Leggi anche:
L'Italia e il Mes, Giorgetti: una ratifica impossibile a breve termine

Sono almeno duemila i soccorritori della Protezione Civile e di altre agenzie impegnati in una lotta contro il tempo per estrarre persone ancora vive dai vagoni dei treni che si sono scontrati. Secondo i responsabili dei soccorsi, numerosi vagoni sono ancora rovesciati e aggrovigliati sui binari dopo lo scontro che ha coinvolto due convogli passeggeri e un merci, a seguito del deragliamento. I cadaveri vengono trasferiti in una scuola della città di Balasore, l’amministrazione  distrettuale fa sapere di avere avviato i lavori per trasformare in morgue un capannone nell’area  industriale, passaggio  necessario per  consentire l’identificazione  dei corpi da  parte dei  parenti.

Le Ferrovie indiane trasportano ogni giorno decine di milioni di persone e fino a pochi anni fa gli incidenti erano più frequenti in quanto le infrastrutture erano rimaste sostanzialmente quelle costruite all’epoca coloniale britannica. Tuttavia, la sicurezza delle ferrovie – grazie a nuovi massicci investimenti e all’aggiornamento della tecnologia – è migliorata notevolmente negli ultimi anni.

“Ci aspettiamo che le operazioni di soccorso continuino. Da parte nostra, abbiamo allertato tutti i grandi ospedali governativi per assistere i feriti”, ha detto un portavoce del governo dello Stato di Orissa mentre le autorità hanno già annunciato un risarcimento per le vittime del disastro. Il premier indiano Narendra Modi si è detto “addolorato per l’incidente ferroviario. In questo momento di dolore, i miei pensieri sono con le famiglie in lutto. Che i feriti possano riprendersi presto. Ho parlato con il ministro delle Ferrovie Ashwini Vaishnaw e ho fatto il punto della situazione”, ha twittato.

Leggi anche:
Guardia Costiera: oggi recuperate alle 14 salme nello Ionio

Il cordoglio della Meloni

“Esprimo profondo cordoglio per le vittime del drammatico incidente ferroviario nello Stato di Odisha in India. Amicizia e solidarietà, mia e del Governo italiano, a Narendra Modi e a tutto il popolo indiano in questo tragico momento”. È quanto ha scritto su Twitter la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

Papa Francesco “è rimasto profondamente addolorato nell’apprendere dell’immensa perdita di vite umane causata dall’incidente ferroviario nello stato di Odisha, e assicura a tutti i colpiti da questa tragedia la sua vicinanza spirituale”: così il cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, in un telegramma di cordoglio inviato a nome del Pontefice al nunzio apostolico in India, mons. Leopoldo Girelli. “Affidando le anime dei defunti all’amorevole misericordia dell’Onnipotente”, il Papa “invia sentite condoglianze a coloro che piangono la loro perdita”. Francesco “offre anche preghiere per i molti feriti e per gli sforzi del personale dei soccorsi”, e “invoca su di loro i doni divini del coraggio e della consolazione”.

“Terribili notizie dall’India – ha scritto su Twitter la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen -. Esprimo le mie più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime dell’incidente ferroviario dell’Orissa e auguro una pronta guarigione ai feriti. Il popolo indiano è nei nostri pensieri in questo momento di dolore. L’Europa piange con voi”. 

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Leggi anche:
Arkansas, sparatoria in uno store: due morti e otto feriti
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti