Comune di Palermo, il Tar stoppa le Ztl. Orlando non molla: “Si parte il 15 aprile”

30 marzo 2016

Accolta l’istanza di sospensione delle Zone a traffico limitato nel capoluogo siciliano con decreto presidenziale del Tar Palermo, che ha ravvisato le ragioni di estrema urgenza e ha sospeso tutti i provvedimenti impugnati e in particolare quelli relativi alle tariffe delle Ztl, introdotte unitamente al contratto di servizio Amat e con successive delibere della Giunta. Il provvedimento resta sospeso fino alla pronuncia dei magistrati amministrativi attesa il 6 aprile. Ma il sindaco Leoluca Orlando non molla: “La Ztl entrera’ in vigore dal 15 aprile. E’ solo un semplice e breve slittamento rispetto a una svolta che resta epocale per la qualita’ di vita della citta’”. Stamane le categorie produttive e associazioni di cittadini e consumatori avevano inscenato un sit-in davanti Palazzo delle Aquile. E il Pd ha annunciato una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore competente Giusto Catania. Adesso si pone il problema per le oltre 20.000 persone che hanno pagato online e agli sportelli per ottenere il pass per accedere in centro. “Alla luce di questa sospensione – dice la vicepresidente vicaria del Consiglio comunale Nadia Spallitta – ritengo che l’amministrazione debba rivedere la sua posizione intransigente e di totale chiusura alle istanze dei cittadini, incontrandoli al piu’ presto per definire in modo partecipato sia le Ztl che le relative tariffe allo stato attuale viziate, a mio avviso, perche’ illegittime, inique e non idonee a tutelare la salute dei cittadini”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:
Torna a salire la curva epidemica in Italia, meno morti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti