Telenovela Renzi-Calenda: ora si valuta lista unitaria alle Europee

Telenovela Renzi-Calenda: ora si valuta lista unitaria alle Europee
Matteo Renzi e Carlo Calenda
23 maggio 2023

Italia Viva ha proposto ad Azione un documento nel corso dell’assemblea del gruppo unitario al Senato, da adottare quindi per tutti i senatori del gruppo unico, in cui si invita a “collaborare per la creazione di una lista unitaria per le elezioni Europee del 2024”. Il documento proposto da Iv sottolinea che “i senatori di Azione e di Italia Viva”, preso atto che: “Azione e Italia Viva “hanno costituito Gruppi unici alla Camera e al Senato”; “hanno concordato di dare vita a una federazione approvata dalle rispettive assemblee nazionali in data 19 novembre e 4 dicembre”; e preso atto che “il cammino unitario si è interrotto nelle scorse settimane”, quindi “invitano le forze politiche a collaborare per la creazione di una lista unitaria per le elezioni europee del 2024 allargata a tutte le forze che si riconoscono in Renew Europe”. Inoltre, invitano “i singoli senatori del gruppo ad attenersi ai principi di lealtà e correttezza come previsto dall’articolo 14 del Regolamento del gruppo”.

“Sono molto soddisfatto – ha detto il leader di Azione Carlo Calenda al termine dell’Assemblea dei senatori del gruppo unico Azione-Italia Viva -. Abbiamo fatto una lunga discussione, abbiamo deciso la sottoscrizione di un documento unitario che stabilisce che i due partiti, in piena autonomia e a condizione ovviamente di stabilire una leale collaborazione, e in tempo utile per le elezioni europee, valuteranno con gli altri soggetti, e quindi a partire da quelli che si riconoscono in Renew, ma non solo la possibilità di fare una lista unica alle elezioni europee”. “Quello che abbiamo detto ed è molto importante, è la prima cosa, ristabilire fra di noi un lavoro di collaborazione, in particolare nei gruppi parlamentari, dove peraltro si sta lavorando molto bene”, ha aggiunto Calenda, concludendo: “E poi vedremo col tempo se questa cosa si riuscirà a costruire”.

Leggi anche:
A sorpresa, Biden si ritira dalla corsa. Scelta Kamala Harris per affrontare Trump

All’assemblea dei senatori convocata ieri pomeriggio dalla capogruppo Raffaella Paita a palazzo Carpegna al Senato, è arrivato anche il leader di Italia Viva Matteo Renzi. Sul tavolo dell’assemblea dei senatori centristi c’è il futuro del Terzo Polo. Presenti insieme ai due leader degli schieramenti, Renzi e Calenda e a Paita, sono anche la vicepresidente Mariastella Gelmini, Silvia Fregolent, Marco Lombardo, Ivan Scalfarotto, Enrico Borghi, Daniela Sbrollini, Giusy Versace. Oggi alle 20, invece, è in programma la riunione del gruppo alla Camera. A convocare i deputati stavolta il capogruppo di Azione Matteo Richetti.

 Con Calenda “dobbiamo capire se vogliamo andare insieme alle elezioni europee. È una questione politica” ha continuato a sostenere Renzi. “Perché dico questo perché a destra c’è la Meloni che sta giocando una partita bella complicata: vuole mettere insieme conservatori e popolari, vuole mettere insieme i polacchi e gli spagnoli che si odiano”, ha spiegato Renzi sottolineando che “Meloni vuole essere la grande donna che cuce la grande alleanza della destra”. Mentre dall’altra parte “la Schlein punterà a fare del Pse l’aggregatore della sinistra” con “una visione più massimalista”, ha proseguito. “Nel mezzo c’è la grande scommessa di Macron con Renew Europe. E la questione con Calenda e decidere se andare insieme o meno”, ha detto ancora. “Se vuole che ognuno vada per i fatti suoi allora la partita è chiusa”.

Leggi anche:
A sorpresa, Biden si ritira dalla corsa. Scelta Kamala Harris per affrontare Trump
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti