Coronavirus, solo sei regioni senza tagli a vaccini Pfizer

Coronavirus, solo sei regioni senza tagli a vaccini Pfizer
17 gennaio 2021

Sono in totale 12.415 i nuovi positivi oggi in Italia su 211.078 test eseguiti, tra tamponi antigenici e molecolari, mentre i decessi sono 377. E quanto emerge dall’odierno bollettino sull’emergenza coronavirus in Italia del ministero della Salute-Iss. Ieri 16.310 nuovi casi con 260.704 tamponi e 475 morti. Il tasso di positività crolla al 5,9% rispetto al 6,3% registrato ieri. I dimessi/guariti dagli ospedali sono stati, invece, 16.510, 27 i nuovi ricoverati con sintomi mentre risultano in totale 553.343 gli attualmente positivi con un più 4.343 casi. Il totale dei contagiati dall’inizio pandemia, sale a 2.381.277: i casi identificati da test antigenico rapido sono stati in totale 2.234 e 2.379.043 da test molecolari. Sono stati in totale 124 i nuovi ingressi nelle terapie intensive, portando il  totale dei ricoverati in questi reparti ospedalieri a 2.503.

SOLE SEI REGIONI SENZA TAGLI A VACCINI

Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d’Aosta sono le uniche regioni italiane che non subiranno tagli nella distribuzione dei vaccini prodotti e distribuiti da Pfizer-BioNTech, secondo quanto emerge dalla ripartizione delle dosi resa nota oggi dall’ufficio del Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri. Emilia Romagna, Lombardia e Veneto sono invece le regioni più penalizzate, rispettivamente con un taglio di 25.740 dosi per le prime due regioni e 24.570 per il Veneto. Poi il Lazio, con 12.870 dosi in meno e la Puglia e la Sicilia con 11.700.

La Pfizer, si ricorda in una nota, ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all`Italia nel corso della prossima settimana del 29%. La Pfizer ha altresì unilateralmente redistribuito le dosi da consegnare ai 293 punti di somministrazione sul territorio italiano. Di conseguenza, e in modo del tutto arbitrario, considerando che era già stato comunicato dal Commissario Straordinario alle Regioni che da lunedì 18 gennaio una fiala avrebbe contenuto 6 dosi di vaccino, come da recenti indicazioni di Ema e di AIFA, nella prossima settimana a fronte delle 562.770 dosi previste, verranno consegnate 397.800 dosi. Inoltre, l`arbitraria distribuzione decisa dall`azienda, non condivisa né comunicata agli uffici del Commissario, produrrà un`asimmetria tra le singole Regioni, con una differente riduzione delle consegne e con sei Regioni che non subiranno alcuna riduzione.

LO SCENARIO PER REGIONE in aggiornamento

LOMBARDIA

Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive (-2) e nei reparti (-54) nella Regione Lombardia. A fronte di 25.051 tamponi effettuati, sono 1.603 i nuovi positivi (6,3%). I guariti/dimessi sono 3.394. Per quanto riguarda i tamponi effettuati, questi sono stati 25.051 (di cui 21.077 molecolari e 3.974 antigenici) con un totale complessivo di 5.232.178. I nuovi casi positivi sono stati, invece, 1.603 (di cui 115 ‘debolmente positivi’); i guariti/dimessi risultano essere nel totale complessivo 431.787 (+3.394), di cui 3.726 dimessi e 428.061 guariti.
Restano, invece, in terapia intensiva 452 (-2) pazienti affetti da Covid mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 3.610 (-54).
Infine i decessi hanno raggiunto un totale complessivo di 26.237 persone (+65).

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta sono stati registrati 18 nuovi casi di positività al coronavirus – a fronte di 52 persone sottoposte a tampone – e c’è stato un decesso. E’ quanto si legge nel bollettino della Regione Valle d’Aosta in base ai dati forniti dall’Usl. Il totale dei contagiati attuali sale a 415. I guariti sono 15, il numero delle vittime sale a 394. I pazienti ricoverati sono 41 – (36 all’Ospedale Parini e 5 all’Ospedale da campo) di cui tre in terapia intensiva.

PIEMONTE

Oggi l`Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 495 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 46 dopo test antigenico), pari al 5,7 % degli 8.643 tamponi eseguiti, di cui 3.771 antigenici. Dei 495 nuovi casi gli asintomatici sono 201 (40,6%). I ricoverati in terapia intensiva sono 164 (+ 2 rispetto a ieri). Quelli non in terapia intensiva sono, invece, 2460 (- 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 12.359 mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 2.244153 (+ 8643 rispetto a ieri), di cui 976.308 risultati negativi. Per quanto riguarda i decessi salgono a 8400 dopo i 19 comunicati dall`Unità di Crisi, di cui 2 verificatisi oggi.

Leggi anche:
Monta la protesta tra i ristoratori: vogliamo lavorare

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.109 tamponi molecolari sono stati rilevati 313 nuovi contagi con una percentuale di positività del 7,62%. Sono inoltre 782 i test rapidi antigenici realizzati dai quali sono stati rilevati 72 casi (9,21%). I decessi registrati sono 22; scendono sia i ricoveri nelle terapie intensive (63) sia quelli in altri reparti (677). Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.092, con la seguente suddivisione territoriale: 503 a Trieste, 977 a Udine, 468 a Pordenone e 144 a Gorizia. I totalmente guariti aumentano a 44.631, i clinicamente guariti salgono a 1.305, mentre le persone in isolamento sono 11.998. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive 60.766 persone con la seguente suddivisione territoriale: 12.457 a Trieste, 26.696 a Udine, 13.394 a Pordenone, 7.455 a Gorizia e 764 da fuori regione.

VENETO

Continua il calo della curva dei contagi in Veneto, che registra 1.369 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, e 46 decessi. Lo riferire il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall’inizio dell’epidemia sale a 298.172, quello delle vittime a 7.978. In diminuzione anche il numero degli attuali positivi: sono 70.640 (-1.731). Scende leggermente la pressione sugli ospedali. Nelle aree non critiche sono ricoverati 2.715 malati Covid (-18), nelle terapie intensive 354 (-3).

EMILIA-ROMAGNA

In calo i contagi da Coronavirus in Emilia Romagna, ma cresce il tasso di positività: su oltre 14.700 tamponi effettuati, sono stati rilevati 1.437 nuovi positivi (ieri 1.674 emiliano-romagnoli contagiati dal Covid), di cui 690 asintomatici. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di test fatti da ieri è dell’9,7%, in aumento rispetto a ieri quando era dell’8%. Il rapporto anche oggi supera quello nazionale, del 5.9%. Dall’altro ieri a livello nazionale viene preso in considerazione il numero complessivo di tamponi fatti, molecolari e rapidi, anche base di raffronto dei nuovi positivi. Lo stesso avviene nelle regioni. I morti emiliano-romagnoli legati all’epidemia da Covid-19 oggi sono 41 mentre i pazienti ricoverati in terapia intensiva in regione sono 234 (+3 rispetto a ieri), 2.529 quelli negli altri reparti Covid (+21). Alle 15 sono state vaccinate in totale 115.527persone.

LIGURIA

In Liguria sono 228 i nuovi positivi al Coronavirus, a fronte di 2.762 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, cui si aggiungono 1360 tamponi antigenici. È quanto si legge nel bollettino della Regione Liguria. Gli ospedalizzati salgono di 3 unità mentre sono 12 i decessi. Salgono a 5 i decessi nel cluster della rsa di Sanremo.

TOSCANA

In Toscana sono 127.852 i casi di positività al Coronavirus, 406 in più rispetto a ieri (tutti confermati con tampone molecolare). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 115.676 (90,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.379 tamponi molecolari e 3.164 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,2% è risultato positivo. Sono invece 4.825 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l`8,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.204, -5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 816 (15 in meno rispetto a ieri), di cui 118 in terapia intensiva (7 in meno). Oggi si registrano 15 nuovi decessi: 7 uomini e 8 donne con un’età media di 87,7 anni. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 68.070 vaccinazioni, 3.314 in più rispetto a ieri (+5,1%). L’età media dei 406 nuovi positivi odierni è di 48 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 21% tra 20 e 39 anni, il 33% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più). Sono 12.861 (265 in più rispetto a ieri, più 2,1%) le persone, isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 3.354, Nord Ovest 5.473, Sud Est 4.034). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 816 (15 in meno rispetto a ieri, meno 1,8%), 118 in terapia intensiva (7 in meno rispetto a ieri, meno 5,6%). Le persone complessivamente guarite sono, invece, 115.676 mentre sempre oggi si registrano 15 nuovi decessi: 7 uomini e 8 donne con un’età media di 87,7 anni.

Leggi anche:
In Italia si fa prima a fare un figlio che a prendere la patente

ABRUZZO

Oggi in Abruzzo 285 nuovi positivi (di eta’ compresa tra 1 e 100 anni – 37 Aq, 86 Ch, 99 Pe, 52 Te e 11 residenti fuori regione o con residenza in accertamento) su 3636 tamponi molecolari, 8 deceduti, 26438 guariti (+11), 11552 attualmente positivi (+266), 443 ricoverati in area medica (invariato), 38 ricoverati in terapia intensiva (-3), 11071 in isolamento domiciliare (+269).

MARCHE

Nell’ultima giornata 440 positivi nelle Marche tra le nuove diagnosi e 71, invece, tra i testi del Percorso screening antigenico (da confermare al tampone molecolare). Lo evidenzia l’aggiornamento del Servizio Sanità della Regione. Nelle ultime 24 ore “testati 6.346 tamponi: 4.147 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2.268 nel percorso Antigenico) e 2.199 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10,6%)”. Dei positivi del percorso nuove diagnosi 124 sono stati rilevati in provincia di Pesaro Urbino, 117 in quella di Ancona, 93 nel Maceratese, 52 in provincia di Ascoli Piceno e 43 nel Fermano; 11 i casi tra persone provenienti da fuori regione. Tra i contagiati 50 soggetti con sintomi. I casi comprendono anche contatti in setting domestico (98), contatti stretti di casi positivi (124), in setting lavorativo (19), in ambienti di vita/socialità (8), in setting assistenziale (12), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (17), screening percorso sanitario (2). Per altri 110 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel “Percorso Screening Antigenico effettuati 2.268 test e riscontrati 71 positivi (da sottoporre al ‘molecolare’). Il rapporto positivi/testati è pari al 3%”.

UMBRIA

In Umbria sono stati accertati 153 nuovi positivi, 32.303, 146 guariti, 27.004, e quattro morti, 693. Gli attualmente positivi sono 4.606, tre in più di ieri. Nell’ultimo giorno sono stati analizzati 2.779 tamponi, 548.822, con un tasso di positività del 5,5 per cento, ieri 7,5. I ricoverati in ospedale sono 329, due in più, 49 dei quali (invariato) in terapia intensiva.

LAZIO

“Oggi su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (-1.526) e oltre 12 mila antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 1.243 casi positivi (-39), 21 i decessi (-15) e +1.088 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%”. Si è appena conclusa con questi dati, resi noti dall’assessore alla Sanità e l`Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D`Amato, l`odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l`ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

PUGLIA

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi in Puglia, sono stati registrati 7.572 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 908 casi positivi: 411 in provincia di Bari, 42 in provincia di Brindisi, 98 nella provincia BAT, 193 in provincia di Foggia, 100 in provincia di Lecce, 65 in provincia di Taranto. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 25 decessi: 5 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.181.733 test, 50.458 sono i pazienti guariti e 56.120 sono i casi attualmente positivi.

Leggi anche:
Russia, Navalny trasferito in unità ospedaliera per detenuti. Ue "preoccupata"

BASILICATA

Sono stati 514 i tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19 processati ieri in Basilicata, di cui 49 sono risultati positivi. Lo fa sapere la task force regionale. Nella stessa giornata sono decedute 2 persone e sono state registrate 10 guarigioni. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 89: di cui 4 in Terapia intensiva.

CAMPANIA

Questo il bollettino di oggi sul fronte coronavirus nella regione Campania: i positivi del giorno sono 1.021 (di cui 56 casi identificati da test antigenici rapidi) di cui 908 asintomatici e 57 sintomatici I tamponi del giorno sono stati, invece, 14.588 (di cui 1.009 antigenici); il totale dei positivi risulta essere di 207.149 unità (di cui 130 antigenici)ed il totale dei tamponi è di 2.237.801 (di cui 2.373 antigenici). I deceduti oggi sono stati 12 facendo raggiungere un totale nella regione di 3.370. I guariti sono invece 452, con un totale che ha toccato le 130.668 unità.

CALABRIA

Oggi in Calabria ci sono stati 3 morti, 105 guariti e 351 nuovi casi positivi al Coronavirus su 1.973 persone sottoposte a tampone. Nelle ultime 24 ore in Calabria è risultato positivo il 17,79% dei soggetti sottoposti a test, un dato in aumento rispetto a ieri. Il bollettino della Regione ha fornito anche la provenienza dei nuovi casi: 138 nella Provincia di Reggio Calabria; 118 nella Provincia di Cosenza; 65 nella Provincia di Catanzaro; 19 nella Provincia di Vibo Valentia; 11 nella Provincia di Crotone. Il numero dei casi in Calabria dall’inizio della pandemia è di 29.073 persone su 458.733 soggetti sottoposti a test. La percentuale dei positivi sui controllati è del 6,33% ed è di gran lunga la più bassa d’Italia. In Calabria sono state sottoposte a tampone addirittura 15,77 persone per ogni positivo. In nessuna Regione d’Italia sono stati sottoposte a tampone così tante persone rispetto ad ogni caso positivo. E’ il dato più importante che testimonia il numero di tamponi effettuati rispetto alla reale diffusione della pandemia, ed è il numero più alto di tutt’Italia. La Calabria, con questi dati, è in assoluto la Regione meno colpita d’Italia dalla pandemia.

SICILIA

Sono 1.439 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Sicilia. È quanto emerge nel nuovo bollettino del ministero della Salute. Cresce il numero dei morti, che in un solo giorno sono stati 35, così come sale il numero dei ricovero +16, anche se diminuiscono di 4 unità i ricoveri in terapia intensiva. Il numero dei tamponi, che da due giorni comprende anche i test rapidi, è di 44.527. La Sicilia rimane seconda per numero di nuovi casi, preceduta soltanto dalla Lombardia. I positivi sono 46.425 con un aumento di 973 casi. La distribuzione nelle province vede Catania con 431 casi, Palermo 388, Messina 245, Trapani 44, Siracusa 192, Ragusa 53, Caltanissetta 59, Agrigento 22, Enna 5.

SARDEGNA

Sono 35.956 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall`inizio dell’emergenza. Nell`ultimo aggiornamento dell`Unità di crisi regionale sono stati rilevati 384 nuovi casi. Si registrano anche 5 decessi (903 in tutto). In totale sono stati eseguiti 527.564 tamponi con un incremento di 3.119 test. Sono invece 507 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7 rispetto al dato di ieri), mentre sono 48 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.375. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 16.697 (+105) pazienti guariti, più altri 426 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 35.956 casi positivi complessivamente accertati, 8.207 (+64) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 5.912 (+23) nel Sud Sardegna, 2.872 (+23) a Oristano, 7.228 (+65) a Nuoro, 11.737 (+209) a Sassari.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti