Coronavirus nel mondo, oltre 30 milioni di contagi. Usa sotto choc

18 settembre 2020

Oltre 30 milioni di infezioni da SARS-CoV-2 si sono registrate nel mondo e oltre 943.000 persone sono morte per la COVID-19, la malattia provocata dal coronavirus. Lo ha calcolato la Afp, basandosi su fonti ufficiali, a partire dallo scoppio della pandemia in Cina. Più della metà dei contagi è stata registrata negli Stati Uniti, India e Brasile, i tre paesi più colpiti con 6.650.570 (197.364 vittime), 5.118.253 (83.198 vittime) e 4.419.083 casi ( 134.106 morti).

Tuttavia, il ritmo della pandemia sembra stabilizzarsi a livello globale, con un ulteriore milione di casi rilevati circa ogni 4 giorni da metà luglio. Ci sono voluti 94 giorni dall’annuncio del primo caso ufficiale in Cina all’identificazione di un milione di infezioni in tutto il mondo, e poi altri 86 giorni per superare i 10 milioni segnalati il 28 giugno. Il numero di infezioni conosciute è triplicato in poco più di due mesi e mezzo. Dopo essere stata la prima regione colpita dalla pandemia di covid-19, l’Asia è ancora una volta la regione del mondo con il maggior numero di nuovi casi negli ultimi sette giorni (742.286), con più di otto nuovi casi su dieci nella sola India.

Intanto, in queste ore gli Stati Uniti sono sotto choc per il tragico bilancio di un matrimonio diventato “super-spreader”, cioè super propagatore di Covid-19: sette morti e almeno 177 persone contagiate. Le nozze nel mirino sono avvenute il 7 agosto nel piccolo stato del Maine, vi partecipavano 65 persone, contravvenendo fra l’altro al limite legale per gli eventi di 50 persone. Dopo la cerimonia in una chiesa battista, è seguiro il ricevimento presso il locale “Big Moose Inn”, nella piccola città di Millinocket. Risultato: immediatamente dopo l’evento 24 persone sono risultate positive, da qui è iniziato il tracciamento per verificare i contagi legati alle nozze. E il risultato è stato di almeno 177 persone infettate e sette persone decedute, inoltre nessuno dei morti era “fisicamente presente al matrimonio”, ha precisato un funzionario del Maine. Addirittura ottanta casi sono stati rilevati in una prigione a 370 km dal luogo delle nozze perchè una delle guardie carcerarie vi aveva partecipato. Altri 39 casi e sei dei sette morti in una casa di riposo a 160 km da Millinocket.

Leggi anche:
Coronavirus, i nuovi contagi sfondano quota ventimila e con meno tamponi. Circa 6mila nuovi casi solo in Lombardia

CINA

La Cina registra 32 nuovi casi di contagio da Covid-19, tutti “importati”: e’ il numero piu’ alto dal 10 agosto scorso, in forte aumento dai nove casi, sempre provenienti dall’estero, registrati ieri. Lo riferisce la Commissione Nazionale per la Sanita’ cinese nell’ultimo bollettino. Tredici dei nuovi casi sono stati riscontrati nella provincia interna dello Shaanxi e altri dodici a Shanghai,mentre altri tre casi sono stati registrati nella citta’ nord-orientale di Tianjin, altrettanti nella provincia sud-orientale del Guangdong, e uno in un’altra provincia sud-orientale, il Fujian. Al totale si aggiungono anche venti casi di infezione asintomatica, in rialzo rispetto ai 14 segnalati ieri, e conteggiati a parte dalle autorità sanitarie cinesi. Complessivamente, dall’inizio dell’epidemia sono 85.255 i casi di contagio registrati nel Paese, mentre il numero di decessi rimane fermo a quota 4.634.

PAKISTAN

Il Pakistan ha registrato 752 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, la crescita più alta dal 9 agosto scorso, mentre i decessi sono stati nove. Lo comunica il ministero della Sanità. Il numero totale dei contagi dall’inizio della pandemia sale così a oltre 304.000 e quello dei morti a 6.408. Tra i pazienti attualmente malati, 579 sono in condizioni critiche.

INDIA

Un nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore in India, ormai stabilmente al secondo posto tra i Paesi più colpiti. 96.424 i nuovi casi e 1.174 le vittime nell’ultimo bollettino. In totale, dall’inizio dell’emergenza, sono stati 5.214.677 i contagiati e 84.372 i morti, secondo quanto riferito dal ministero della Salute di Nuova Delhi.

RUSSIA

Sono stati quasi 6.000 i nuovi casi di coronavirus registrati in Russia nelle ultime 24 ore. Secondo le autorità i contagi sono stati esattamente 5.905 il dato più alto da luglio. Il totale dei contagi è il quarto nel mondo, 1.091.186 di infezioni dall’inizio della pandemia. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati anche 134 decessi di pazienti affetti da Covid-19: il bilancio delle vittime sale così a 19.195.

ISRAELE

Sono stati 5.238 i contagi nelle ultime 24 in Israele dove da oggi alle 14 (ora locale) scatta il nuovo lockdown nazionale che resterà in vigore almeno tre settimane. Le infezioni di ieri hanno anche portato a 577 i malati gravi e, di questi, 153 in rianimazione: un picco rispetto a ieri. Le vittime, da inizio pandemia, sono salite a 1.169. Il premier Benyamin Netanyahu ha ammonito che se le restrizioni imposte non verranno rispettate e le infezioni non diminuiranno “non ci sarà altra strada” che allungare il lockdown. Unica modifica introdotta – ieri sera – dal governo alle regole è stata quella che ha visto aumentare da 500 metri ad 1 chilometro il raggio entro il quale gli israeliani possono allontanarsi da casa.

Leggi anche:
Torna l'ora solare, occhio al benessere sessuale

REPUBBLICA CECA

Continua l’incemento dei contagi nella Repubblica Ceca. Nelle ultime 24 ore sono cresciuti di più di 3.000 unità. È la prima volta dall’inizio della pandemia: i nuovi contagi avevano superato quota 2.000 solo ieri. In specifico, nelle ultime 24 ore ci sono stati 3.130 nuovi contagi. In totale, gli infetti dall’inizio della pandemia sono ad oggi 44.155.

GERMANIA

In Germania, secondo il rapporto del Robert Koch Institute, i nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore sono saliti di 1.916, mentre le vittime sono state 7. Dall’inizio dell’epidemia ci sono stati 267.773 contagi e 9.378 decessi.

FRANCIA

La Francia è tornata sopra i 10 mila casi giornalieri, registrandone 10.593 nelle ultime 24 ore. Lione e Nizza, dove il numero di nuovi casi è 4 volte e 3 volte superiore al “grado di allerta” di 50 casi per 100.000 abitanti, sono state inserite nella lunga lista delle zone a rischio e entro e entro sabato saranno decise nuove restrizioni.

SPAGNA

In Spagna le autorità di Madrid annunceranno domani nuove misure per “limitare la mobilità e ridurre le attività” nelle zone dove è stata accertata una “maggiore trasmissione del virus”. La Comunidad del Madrid ha registrato negli ultimi 14 giorni 598 casi di contagio ogni 100 mila abitanti (673 nell’area della capitale) e 21.991 nuove infezioni.

GRAN BRETAGNA

La Gran Bretagna conferma l’aumento giornaliero di 4 mila casi. Il governo corre ai ripari davanti ai “preoccupanti” tassi di contagio e annuncia lockdown locali nel Nord-Est dell’Inghilterra che riguarderanno circa 2 milioni di persone. Dalla mezzanotte, ha spiegato il ministro della Salute, Matt Hancock entreranno in vigore restrizioni ai contatti sociali e riduzioni degli orari di apertura dei pub e dei locali pubblici in sette aree, tra cui Newcastle, Sunderland, South Tyneside e Gateshead. “I dati dicono che dobbiamo agire ora”, ha detto Hancock alla Camera dei Comuni. A Sunderland l’attuale tasso di infezione è di 103 casi ogni 100.000 persone, mentre a South Tyneside, Gateshead e Newcastle le cifre sono tutte superiori a 70. Ai residenti non sarà consentito incontrare altre persone al di fuori delle loro famiglie. I ristoranti potranno offrire solo servizio al tavolo, così come i pub, chiuderanno alle 22:00. Le autorità di Newcastle, hanno spiegato che le misure temporanee dovrebbero “evitare di ricorrere al confinamento totale”. Ci sono riscontri secondo i quali il virus si sta diffondendo più velocemente nei pub, nelle case delle persone e tra i praticanti degli sport di base”.

Leggi anche:
Coronavirus, sempre più contagiati e con meno tamponi. Crescono pure le vittime

LIBANO

Più di 200 nuovi casi di coronavirus si sono registrati nell’affollata prigione libanese di Rumie, vicino Beirut, dove le condizioni igienico-sanitarie sono considerate insufficienti a garantire l’incolumità degli oltre 4mila detenuti e delle guardie carcerarie. È la denuncia del presidente dell’Ordine libanese dei medici, Sharaf Abu Sharaf, secondo cui sono più di 200 le persone risultare positive al Covid. Non si precisa quante di queste persone sono detenuti e quanti guardie carcerarie.

ARGENTINA

Secondo il ministero della Salute dell’Argentina, giovedì è stato toccato il record di 350 morti per COVID-19 e 12mila nuovi esposti al coronavirus SARS-CoV-2 nel Paese Sudamericano in 24 ore.

BRASILE

In Brasile si contano 987 nuovi decessi correlati al coronavirus e 36.820 nuove infezioni da Covid-19 nelle ultime 24 ore. Il paese ha finora segnalato un totale di 4.419.083 casi di coronavirus. Il bilancio complessivo delle vittime è invece di 134.106. Con oltre 4,4 milioni di casi, il Brasile è attualmente il terzo paese più colpito al mondo in termini di casi, dietro solo a India e Stati Uniti, secondo un conteggio della Johns Hopkins University.

MESSICO

Il Messico ha registrato altri 3.182 casi e 201 decessi nelle ultime 24 ore. Le autorità di Città del Messico hanno aggiornato il totale a 684.113 infezioni e 72.179 decessi da inizio pandemia. I casi attivi stimati nel Paese sono circa 32.787.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti