Coronavirus, risalgono contagi. Ancora tanti morti

Coronavirus, risalgono contagi. Ancora tanti morti
27 gennaio 2021

Sono 15.204 i nuovi casi di Covid-19 individuati nelle ultime 24 ore 467 i morti. È quanto emerge dall’odierno bollettino del ministero della Salute sull’emergenza coronavirus. Ieri i nuovi casi erano stati 10.593 e i morti 541. Sono 293.770 i test eseguiti nelle ultime 24 ore (molecolari e antigenici) secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 257.034. Il tasso di positività è del 5,17% (ieri era del 4,1%, quindi in aumento di oltre l’1%). I casi totali da inizio epidemia sono ora 2.501.147, i morti 86.889. Gli attualmente positivi sono 477.969, con un calo di 4.448 rispetto a ieri. Sono invece 1.936.289 i pazienti dimessi o guariti, con un incremento nelle ultime 24 ore di 19.172 unità. In isolamento domiciliare ci sono 454.456 persone (-4.234 rispetto a ieri). I ricoveri in terapia intensiva per il Covid-19 sono in calo di 20 unità nel saldo tra entrate e uscite rispetto al giorno precedente, secondo i dati del ministero della Salute. Gli ingressi giornalieri sono 115. In totale in rianimazione ci sono 2.352 persone. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.161 pazienti, in calo di 194 unità rispetto a ieri.

SITUAZIONE DELICATA

Per il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza, “la situazione è delicata, sono allo studio diverse varianti, ma per quanto riguarda le prime due conosciute, quella inglese e quella del sud Africa non sembrano esserci problemi se non quello della maggiore contagiosità”. Per Rezza, “preoccupa di più la variante brasiliana, sulla quale sappiamo ancora poco e ci sono dubbi sull’efficacia dei vaccini”.

LE VACCINAZIONI

LO SCENARIO PER REGIONE

LOMBARDIA

Ieri in Lombardia i nuovi positivi al Covid-19 sono stati 2.293 a fronte di 44.809 tamponi effettuati, con una percentuale che si attesta al 5,1%. Lo ha comunicato la Regione, spiegando che i decessi sono stati 62 e i guariti/dimessi 2.161. Quindici i pazienti che hanno lasciato la terapia intensiva e 43 quelli che sono stati invece ricoverati negli altri reparti. La provincia di Milano è quella che ha registrato il numero maggiori di nuovi positivi, 489 di cui 228 in città, seguita da quelle di Brescia (474), Monza (237), Varese (233), Como (177), Mantova (164), Pavia (115), Bergamo (79), Cremona (78), Lecco (70), Lodi (58) e Sondrio (52).

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta sono stati registrati 17 nuovi casi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore a fronte di 90 persone sottoposte a test. C’è stato anche un decesso. È quanto riportato dal bollettino della Regione sulla base dei dati diffusi dall’Usl. I contagiati attuali dal virus scendono a 270 (12 in meno di ieri) con 28 nuovi guariti. I ricoverati sono ora 43 (quattro in terapia intensiva), di cui 35 nell’ospedale Parini di Aosta e 8 nell’ospedale da campo dell’esercito.

PIEMONTE

L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 821 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 170 dopo test antigenico), pari al 4% dei 20.654 tamponi eseguiti, di cui 12.981 antigenici. Degli 821 nuovi casi, gli asintomatici sono 363 (44,2%). Sono 51 i decessi, di cui 2 verificatisi oggi, cioè 8.693 in totale. I casi sono così ripartiti: 213 screening, 399 contatti di caso, 209 con indagine in corso; per ambito: 45 Rsa/Strutture socio-assistenziali, 73 scolastico, 703 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 223.854 così suddivisi su base provinciale: 20.072 Alessandria, 11.643 Asti, 7.705 Biella, 30.853 Cuneo, 17.562 Novara, 116.717 Torino, 8.351 Vercelli, 8.020 Verbano-Cusio-Ossola, oltre 1.146 a residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1.785 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 163 (numero invariato rispetto a ieri), quelli in regime ordinario ammontano a 2.280 (-57 nelle ultime 24 ore). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.941 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.420.788 (+20.654 rispetto a ieri), di cui 1.010.433 risultati negativi.

PROVINCIA DI BOLZANO

Due decessi, 548 nuovi casi e 12.309 altoatesini in quarantena: sono questi i dati principali del nuovo bollettino covid dell’Azienda sanitaria altoatesina. I laboratori dell’azienda nelle ultime 24 ore hanno effettuato 3282 tamponi pcr, registrando 272 nuovi casi. A questi vanno aggiunti 276 test antigenici positivi su 4954. Nei normali reparti ospedalieri si trovano 217 pazienti (ieri 225), nelle cliniche private 161 (dato invariato rispetto a ieri) e in terapia intensiva 32 pazienti (ieri 30).

Leggi anche:
Draghi firma nuovo Dpcm: in zona rossa chiuse scuole e parrucchieri, in arancione decidono i governatori

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.719 tamponi molecolari sono stati rilevati 360 nuovi contagi con una percentuale di positività del 5,36%. Sono inoltre 4.349 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 224 casi (5,15%). I decessi registrati sono 25 ai quali si aggiunge uno avvenuto il 27 dicembre 2020. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 61 (ieri erano 64) e quelli in altri reparti a 646 (ieri 668). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 2.325, con la seguente suddivisione territoriale: 536 a Trieste, 1.112 a Udine, 524 a Pordenone e 153 a Gorizia. I totalmente guariti sono 50.287, i clinicamente guariti salgono a 1.520, mentre scendono le persone in isolamento che oggi risultano essere 10.685. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 65.524 persone con la seguente suddivisione territoriale: 13.212 a Trieste, 28.790 a Udine, 14.801 a Pordenone, 7.920 a Gorizia e 801 da fuori regione.

VENETO

È di 2.395 nuovi positivi (ieri 746) e 62 vittime (ieri 93) in 24 ore il bilancio della pandemia di coronavirus in Veneto. Lo riporta il bollettino di Azienda Zero di questa mattina, ore 8. I contagiati da marzo salgono a 309.337 e le vittime totali sono 8.757. Prosegue il trend di calo dei ricoverati sia in area non critica (-41), sia in Intensiva (-7). La Regione Veneto specifica che “l’aumento dei casi nel bollettino di oggi pomeriggio è dovuto al fatto che ieri, 26/01, i Sistemi Informativi hanno allineato gli algoritmi alla nuova definizione di caso positivo indicata dal Ministero della Salute. Da ieri, vengono conteggiati tra i positivi anche tutti i soggetti risultanti positivi al test antigenico, senza la necessità di una conferma da test molecolare”. “L’applicazione della nuova definizione di caso – prosegue la nota – parte dal 16/01, pertanto da stasera vengono aggiunti circa 1.200 soggetti in più e questo allinea i sistemi. Tali soggetti sono comunque già stati presi in carico dai servizi sanitari di competenza. Tale numero è comunque relativo a soggetti con data positività spalmata nei 10 giorni precedenti (dal 16.01 al 26.01)”. “In termini di indicatori – si conclude la nota della Regione Veneto -, per il flusso verso ISS l’effetto sarà minimo perchè è un flusso su dato individuale per data di positività. Il dato verso la Protezione Civile di domani registrerà un piccolo aumento ma giustificato dalla nuova modalità di calcolo e quindi complessivo dei 10 giorni precedenti”.

EMILIA-ROMAGNA

Sono 923 i casi positivi al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, dove sono stati eseguiti 23.751 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 210 (10 in meno rispetto a ieri), 2.281 quelli negli altri reparti Covid (-12). Si segnala il decesso di 38 persone. La situazione dei contagi nelle province vede Reggio Emilia con 132 nuovi casi, poi Ravenna (116) e Bologna (104). Seguono Rimini (93), Ferrara (89), Piacenza (84), Forlì (69), Cesena (67), il Circondario Imolese (60). Infine, Modena (55) e Parma (54). Dei 38 nuovi decessi: 6 sono a Piacenza, 1 in provincia di Parma, 3 nella provincia di Reggio Emilia, 5 nella provincia di Modena, 1 in provincia di Bologna, 3 nel ferrarese, 8 in provincia di Ravenna, 9 in provincia di Forlì-Cesena, 2 nel riminese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.307. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 148.900 dosi, di cui 4.626 oggi; sul totale, 23.675 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

LIGURIA

A 20 sono i decessi di persone positive al coronavirus in Liguria, secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Regione. Le vittime, da inizio emergenza, sono salite a 3.278. Ricoveri invece in calo: ad oggi negli ospedali liguri ci sono 659 pazienti covid, 23 in meno di ieri. Di questi, 68 sono in terapia intensiva. Sono altri 268 i casi di positività registrati; in un giorno effettuati 4.123 tamponi molecolari, 804.996 da inizio emergenza. Effettuati anche 3.015 tamponi antigenici rapidi, 29.483 dal 14 gennaio scorso. Dei 74.030 vaccini consegnati, ne sono stati somministrati 49.969, pari al 67%.

TOSCANA

Leggi anche:
Commissario emergenza Covid: via Arcuri, arriva il generale Figliuolo

In Toscana sono 132.129 i casi di positività al Coronavirus, 502 in più rispetto a ieri (495 confermati con tampone molecolare e 7 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 119.594 (90,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 10.398 tamponi molecolari e 6.582 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3% è risultato positivo. Sono invece 6.902 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.405, -0,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 779 (6 in meno rispetto a ieri), di cui 103 in terapia intensiva (stabili). Si registrano 12 nuovi decessi: 4 uomini e 8 donne con un’età media di 84,4 anni. L’età media dei 502 nuovi positivi odierni è di 47 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 30% tra 40 e 59 anni, il 18% tra 60 e 79 anni, il 13% ha 80 anni o più).

ABRUZZO

Altri 344 casi in Abruzzo su 6352 test effettuati e sei morti registrati in regione nel report della Asl. In particolare sono complessivamente 41450 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 344 nuovi casi di età compresa tra 6 mesi e 91 anni. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 79, di cui 17 in provincia dell’Aquila, 19 in provincia di Pescara, 28 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 1441 (di età compresa tra 61 e 96 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia dell’Aquila e 3 in provincia di Pescara). Del totale di oggi, 1 caso è riferito ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 29933 guariti (+308 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 10076 (+29 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 604877 tamponi molecolari (+4504 rispetto a ieri) e 52009 test antigenici (+1848 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 5.4 per cento. 402 pazienti (-13 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 40 (-2 rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 9634 (+44 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 11982 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+28 rispetto a ieri), 9306 in provincia di Chieti (+116), 8798 in provincia di Pescara (+119), 10830 in provincia di Teramo (+59), 350 fuori regione (invariato) e 184 (+21) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

UMBRIA

Registra 450 guariti al Covid nell’ultimo giorno, 28.940 totali, l’aggiornamento odierno dei dati della pandemia sul sito della Regione. Questo a fronte di 415 nuovi casi, 34.825, e cinque morti, 756, con 5.129 attualmente positivi, 40 in meno di ieri. Nell’ultimo giorno sono stati eseguiti 4.530 tamponi molecolari e 3.494 test antigenici, con un tasso di positività del 5.17 per cento. Invariati nell’ultimo giorno i ricoverati in ospedale, 384, 50 dei quali in terapia intensiva.

MARCHE

Nelle ultime 24ore sono 466 i positivi al coronavirus registrati nelle Marche tra le nuove diagnosi. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche: nell’ultima giornata “testati 5.452 tamponi: 3.301 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.287 nello screening con percorso Antigenico) e 2.151 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati pari al 14,1%)”. Nel Percorso antigenico “riscontrati 39 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è al 3%. Dei casi rilevati da tampone molecolare 177 sono in provincia di Ancona, 98 in quella di Pesaro Urbino, 79 in provincia di Macerata, 54 nel Fermano, 42 in provincia di Ascoli Piceno e 16 fuori regione. Comprendono 56 persone con sintomi; ci sono anche contatti in setting domestico (88), contatti stretti di casi positivi (108), in setting lavorativo (39), in ambienti di vita/socialità (20), in setting assistenziale (7), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (17), screening percorso sanitario (6). Per altri 125 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Leggi anche:
Von der Leyen: un "Digital Green Pass" per le persone vaccinate

LAZIO

Oltre 12 mila tamponi nel Lazio (+2.530) e quasi 16 mila antigenici per un totale di oltre 28 mila test, e si registrano 1.338 casi positivi (+299), 62 i decessi (+19) e +2.505 i guariti. Sono i numeri diffusi poco fa dall’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, che sintetizza: “diminuiscono i ricoveri e sono stabili le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%”.

PUGLIA

Nelle ultime 24 ore in Puglia, sono stati registrati 11.802 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.233 casi positivi Sono stati registrati anche 30 decessi: 11 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 2 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.276.613 test, 62.204 sono i pazienti guariti e 53.443 sono i casi attualmente positivi.

CAMPANIA

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.178 positivi al Coronavirus, di cui 84 casi identificati da test antigenico rapido, 1.390 guariti e 26 decessi, di cui 9 nelle ultime 48 ore e 17 deceduti in precedenza, ma registrati ieri. Gli asintomatici sono 1.037 e i sintomatici 57, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. A comunicarlo l’Unità di crisi regionale. Il totale dei contagi da Covid-19, da inizio pandemia, sale a 216.930 (di cui 939 antigenici), i morti sono 3.669 e le guarigioni 150.266. I tamponi processati complessivamente 2.367.290 (17.174 antigenici) di cui 15.933 eseguiti ieri, dei quali 1.656 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 107 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.447 occupati.

CALABRIA

In Calabria a oggi sono stati sottoposti a test 479.987 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 506.929 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 31.774 (+263 rispetto a ieri), quelle negative 448.213. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare -9 ricoverati, +3 terapie intensive, +735 guariti/dimessi e un nuovo decesso.

SICILIA

Sono 996 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia dove sono avvenuti 38 decessi per Covid-19. Le vittime nell’isola salgono così a 3334. Scende di 449 il numero delle persone attualmente positive che oggi in Sicilia sono 47.030. Nelle ultime 24 ore in Sicilia sono guarite o sono state dimesse dagli ospedali 1407 persone. Attualmente in Sicilia sono ricoverate con sintomi Covid 1421 persone, mentre nelle terapie intensive si trovano 232 persone (11 sono entrare nelle ultime 24 ore). In isolamento domiciliare sono complessivamente 45.377 persone. Nell’isola nelle ultime 24 ore sono stati registrati 29.720 tamponi totali (test molecolare e test antigenico rapido).

SARDEGNA

Sono 37.647 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 251 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 564.745 tamponi di cui 6.877 antigenici rapidi, per un incremento complessivo di 4.403 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-numero dei tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 5,7%. Si registrano 7 decessi (962 in tutto). Sono invece 471 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+3 rispetto al dato di ieri), sono invece 43 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.994. I guariti sono complessivamente 19.749 (+564), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 388. Sul territorio, dei 37.647 casi positivi complessivamente accertati, 8.647 (+52) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.174 (+16) nel Sud Sardegna, 3.073 (+26) a Oristano, 7.572 (+48) a Nuoro, 12.181 (+109) a Sassari.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti