Covid-19, Ema: l’umanità imparerà a convivere con Omicron

Covid-19, Ema: l’umanità imparerà a convivere con Omicron
12 gennaio 2022

Calano i nuovi contagi da Covid-19, nelle ultime 24 ore in Italia, dopo il record di ieri. Diminuiscono leggermente anche i tamponi effettuati che però sono sempre più di un milione. Rallenta la crescita dei ricoveri ordinari, che negli ultimi giorni sono aumentati di 700 unità al giorno, e per la prima volta da diverso tempo scendono, anche se leggermente, i pazienti in terapia intensiva. Male invece sul fronte dei morti dove si registra il record della quarta ondata e numero più alto dal 6 maggio scorso, ma influiscono diversi recuperi dalle Regioni.

In cifre, secondo quanto emerge dall’odierno bollettino del ministero della Salute, sono 196.224 i nuovi casi di positività al Covid-19 (ieri 220.532) e 313 i decessi (ieri 294) registrati nelle ultime 24 ore in Italia. È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute. Dall’inizio della pandemia sono 7.971.068 le persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2, mentre da febbraio 2020 le vittime totali sono 139.872. Sono in tutto 5.609.136 i guariti o dimessi, mentre sono 108.198 le persone che sono diventate negative nelle ultime 24 ore (ieri 90.456). Le persone che risultano attualmente positive sono in tutto 2.222.060, ossia +87.921 rispetto a ieri (+129.542 il giorno prima). Compresi quelli molecolari e gli antigenici, i tamponi totali processati sono stati pari a 1.190.567, dunque 184.947 in meno rispetto a 1.375.514 di ieri. Il tasso di positività, ieri al 16%, oggi è pari al 16,5%. Sul fronte del sistema sanitario, crescono le degenze in area medica ma diminuiscono quelle nei reparti di rianimazione. Sono infatti +242 (ieri +727), per un totale di 17.309 ricoverati, i posti letto occupati nei reparti Covid ordinari. Sono invece -8 (ieri +71) i posti letto occupati in terapia intensiva, numero che porta a 1.669 il totale dei malati più gravi, con 156 ingressi in rianimazione (ieri 185). Una riduzione delle terapie intensive caratterizzate dal segno meno non si registrava da circa tre settimane.

Leggi anche:
Covid-19, Burioni: oggi 148 morti, gli hanno somministrato antivirali?

Secondo l’Agenzia europea del farmaco la diffusione della variante Omicron trasformerà il Covid-19 in una malattia endemica con cui l’umanità potrà imparare a convivere. L’Ema ha espresso anche dei dubbi sulla quarta dose alla popolazione affermando che somministrazioni ripetute non sono una strategia “duratura”. “Dobbiamo stare attenti a non sovraccaricare il sistema immunitario con ripetute immunizzazioni” ha detto il capo della strategia vaccinale Ema Marco Cavaleri. “Non dobbiamo dimenticare che siamo tuttora in pandemia. Con l’aumento dell’immunizzazione della popolazione e con Omicron, che darà un’immunizzazione naturale oltre la vaccinazione, ci avvicineremo velocemente verso uno scenario che sarà più vicino all’endemicità” ha precisato Cavaleri concludendo: Non sappiamo esattamente quando usciremo dal tunnel ma ci arriveremo”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti