Deputati-ristoratori Fdi in sciopero fame: Conte venga in Aula

Deputati-ristoratori Fdi in sciopero fame: Conte venga in Aula
26 ottobre 2020

Uno sciopero della fame, “ma stiamo semplicemente anticipando quello che succederà ai nostri colleghi”, e la richiesta al premier Giuseppe Conte “di venire immediatamente in aula, lasciando le passerelle, a riferire gli impegni seri su come risarcire e mantenere in vita le aziende e far fronte alle esigenze primarie dei dipendenti”.

E’ l’iniziativa annunciata, nella sala stampa di Montecitorio, dal deputato di FdI Salvatore Caiata, insieme ai colleghi Paolo Trancassini e Riccardo Zucconi, in rappresentanza di chi, come loro, ha delle attività di ristorazione messe “in ginocchio” dalle nuove misure del Dpcm. “Le aziende della filiera turistica e dei pubblici esercizi non passeranno indenni questo inverno” hanno detto i deputati di Fdi spiegando che “finchè non avremo un segnale da Conte non termineremo questo sciopero” e “rimarremo qui a Montecitorio, nella sala del gruppo, a disposizione di segnalazioni e proposte”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Letta ci crede, "Pd è vivo". E avvia cantiere per "centrosinistra che dialoga con M5s"


Commenti