Dolore per accuse contro Diocesi Roma

6 marzo 2014

Papa Francesco ha voluto oggi esprimere ”dolore” per quelle che ha definito ”le accuse ingiuste” contro un gruppo di sacerdoti della Diocesi di Roma. Il pontefice ha voluto ricordare questo episodio in apertura dell’udienza avuta stamane nell’Aula Nervi in Vaticano con i sacerdoti e i parroci della diocesi di Roma. L’episodio si riferisce alle accuse di pedofilia mosse da un ex sacerdote e sostenute da un consigliere della nunziatura. ”Ho parlato con alcuni di voi e ho visto il dolore per queste accuse ingiuste. E’ una pazzia e sono vicino al presbiterio perche’ qui l’accusa e’ per tutto il presbiterio e non solo verso 7, 8 o 15 di voi”. Il papa, ha quindi voluto ”chiedere scusa a voi – ha detto rivolgendosi ai sacerdoti – non tanto come vescovo vostro ma come papa e incaricato del servizio dimplomatico perche’ uno degli accusatori e’ del servizio diplimatico. Ma questo – ha concluso – non e’ stato dimenticato e si studia il problema perche’ questa persona sia allontamata”. ”E’ un atto grave di ingiustizia. – ha quindi concluso – Vi chiedo scusa per questo”. (Asca)

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Disfatta Roma in Norvegia, finisce 6 a 1 per il Bodo Glimt


Commenti