Donato: su vaccino Draghi umilia la Lega, uscire da governo

3 settembre 2021

“Le parole pronunciate ieri da Draghi in conferenza stampa sono gravi e umilianti per la Lega. Il premier non può fare spallucce di fronte alla contrarietà all`obbligo vaccinale della maggior forza politica del Paese” e di fronte alla previsione dell’obbligo vaccinale l’unica risposta è “il ritiro del sostegno al governo”. Lo afferma l’europarlamentare della Lega Francesca Donato commentando le dichiarazioni rilasciate ieri in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio su obbligo vaccinale e terza dose.

“L’indifferenza ostentata dal Premier verso le richieste del primo partito italiano – continua Donato – è intollerabile. Per quanto mi riguarda, l’annuncio da parte del Premier di ulteriori estensioni del green pass e di un inesorabile adozione dell`obbligo vaccinale, gravemente lesivo dei diritti umani, impone il ritiro del sostegno a questo governo, nel rispetto dei doveri di fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione, per cui la libertà individuale e la dignità umana sono inviolabili”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
Draghi al Colle non piace più. Avanti tutta fino al 2023


Commenti