Doppietta Mercedes, vince Hamilton davanti a Bottas. Marchionne: imbarazzante differenza, non e’ Ferrari

Doppietta Mercedes, vince Hamilton davanti a Bottas. Marchionne: imbarazzante differenza, non e’ Ferrari
3 settembre 2017

Doppietta Mercedes al Gran Premio d’Italia. Lewis Hamilton, dopo aver dominato tutto il weekend di Monza, vince in solitaria davanti al compagno di scuderia Bottas e a Sebastian VetteL, che in una pista non facile per la Ferrari, contiene i danni. Al quarto posto Daniel Ricciardo, che partito dalla 16esima posizione è protagonista di una splendida rimonta, mettendo la sua monoposto davanti a Kimi Raikkonen, quinto, Ocon (sesto) e Stroll (settimo). Vittoria fondamentale per Hamilton che si porta in testa al Mondiale con 3 punti di vantaggio su Sebastian Vettel. Al via Hamilton scatta in testa mentre Ocon ruba la seconda posizione a Stroll, Raikkonen attacca subito Bottas con Vettel che non guadagna e resta in sesta posizione. Il finlandese della Mercedes è scatenato e nei primi due giri resiste all’attacco di Raikkonen, poi supera prima Stroll e in un secondo momento Ocon, portandosi in seconda posizione. Vettel al quinto giro supera Raikkonen e Stroll, portandosi in quarta posizione, e due giri dopo riesce a prendersi anche la seconda posizione di Ocon. Al 16 giro Kimi Raikkonen anticipa la sosta per cambiare le gomme, seguito a ruota da Ocon e Stroll. Strategia che consente al pilota della Ferrari di recuperare una posizione, quella su Stroll, mentre per superare Ocon deve aspettare il 26esimo giro. Al 32esimo giro si ferma Vettel e il giro dopo anche Hamilton che mantiene tranquillamente la prima posizione davanti a Bottas. Da metà gara comincia la rimonta di Ricciardo, che partito 16esimo, grazie ad un’ottima strategia, al 41esimo giro si prende la quarta posizione ai danni di Raikkonen e parte alla caccia di Vettel, dove gli recupera quasi un secondo a giro. L’ultimo giro è una passerella per Hamilton che va a vincere davanti a Bottas per la doppietta Mercedes.

MARCHIONNE Non è andato giù il divario Mercedes-Ferrari al presidente del “Cavallino” Sergio Marchionne. “Oggi è stato quasi imbarazzante vedere la differenza tra Mercedes e Ferrari – dice il numero uno della casa di Maranello – l’obiettivo non cambia per il mondiale piloti e costruttori”, e che “questa non è la Ferrari: bisogna raddoppiare l’impegno. Dobbiamo togliere il sorriso dalla faccia di questi, mi stan girando un po’ le balle”. Tanta la delusione per Marchionne: “Abbiamo sofferto ovviamente, la macchina, lo dicevo poco fa a Maurizio (Arrivabene, ndr) e Mattia (Binotto, ndr) non è migliorata rispetto a una settimana fa, qualcosa non ha funzionato. La mancanza delle prove libere ieri mattina e delle qualifiche credo abbiano impattato sulla prestazione. Oggi la Mercedes era superiore e non potevamo fare niente, abbiamo fatto il meglio del possibile, ce la vediamo a Singapore”. Il numero uno della Ferrari spera di vedere un’altra vettura già dal prossimo impegno a Singapore: “Se Singapore sarà favorevole alla Ferrari? Sì, ma c’è un problema di base, oggi è stato quasi imbarazzante vedere questa differenza tra Ferrari e Mercedes. Il weekend scorso era diverso, era capovolto, evidentemente abbiamo sbagliato qualcosa negli scorsi 7 giorni”. Con quella griglia di partenza era difficile? “Non importa, dopo la partenza eravamo tutti liberi di correre e la macchina non ce l’ha fatta, si vedeva, ci prendevano quasi un secondo al giro, impossibile. Questa non è la Ferrari, bisogna raddoppiare l’impegno. Va bene che i prossimi circuiti sono più favorevoli, ma non significa un tubo. Bisogna togliere il sorriso dalla faccia di questi qui, mi stan girando le balle”.

RAIKKONEN Kimi Raikkonen non è soddisfatto del quinto posto al Gp d’Italia. Il pilota della Ferrari è stato in difficoltà per tutto il weekend: “Avevamo un problema al posteriore che non so quanto ci ha condizionato, ma ad ogni modo abbiamo fatto fatica per tutta la gara. Abbiamo lottato con il bilanciamento, soprattutto all’inizio. Non sono mai riuscito a sentire la vettura come volevo e dobbiamo capire il perché, non è andata bene sia sul bagnato ieri che sull’asciutto oggi”. Poi parla del sorpasso subito da Ricciardo: “Lui aveva gomme migliori, ma mi ha sorpreso frenando molto tardi. Ad ogni modo anche se in quella curva fossi riuscito a tenerlo dietro, non credo che ci sarei riuscito dopo. E’ stato un weekend non semplice, lontano da quello che avremmo voluto”.

HAMILTON E’ raggiante Lewis Hamilton per la vittoria al Gp d’Italia. Il britannico della Mercedes ha vinto in solitaria davanti a Bottas: “Abbiamo fatto un ottimo lavoro questo weekend, il team è stato fantastico. Credo che il motore Mercedes sia superiore a quello della Ferrari e oggi lo abbiamo dimostrato. La mia partenza non è stata semplice perché avevamo poco grip. Ad ogni modo la macchina è stata perfetta, e per questo devo ringraziare il team”. “E’ una stagione entusiasmante – continua Hamilton – e le ultime due gare siamo stati forti, dove siamo riusciti a mostrare il nostro vero potenziale. Il modo in cui il nostro team in questa parte di stagione ssta riunendo le forze è eccezionale. Oggi la macchina è stata perfetta e per noi è stato più semplice gestire le gomme. Ad ogni modo la battaglia è ancora molto lunga”. Infine parla della passione dei tifosi di Monza: “Io adoro l’Italia e la passione dei tifosi qui, soprattutto con la Ferrari. Hanno energia che non si vede da messuna parte, forse solo a Silverstone”.

VETTEL “Grazie a tutti, siete il miglior pubblico del mondo, e anche se questa gara sapevamo fosse difficile, non molliamo, arriviamo… Forza Ferrari”. Sono queste le parole di Sebastian Vettel, pronunciate sul podio dopo il terzo posto nel Gp d’Italia. Il tedesco della Ferrari, anche in conferenza stampa, si sofferma soprattutto sul calore dei tifosi di Monza: “Sono ancora sopraffatto dalle emozioni per il mio giro di rientro e per il podio”. Poi passa ad analizzare la gara: “L’inizio è stato divertente anche se pattinavo molto e non riuscivo a gestire bene la macchina. Dopo Ho fatto una gara isolata perché non riuscivo a tenere il passo della Mercedes. Ad ogni modo la macchina è forte e quindi so che faremo un gran finale di stagione”. “Negli ultimi giri ho faticato perché credo si sia rotto qualcosa nella macchina che non mi aiutava in frenata. So che dobbiamo migliorare ma non sono preoccupato, la strada è lunga e avremo la carica dei tifosi” conclude Vettel.

BOTTAS E’ soddisfatto della sua seconda posizione nel Gp d’Italia Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes ha chiuso alle spalle del compagno di scuderia Lewis Hamilton e davanti a Sebastian Vettel: “La partenza è stata un po’ complicata a causa di un po’ di pattinamento, poi a testa bassa sono riuscito a recuperare facendo tre sorpassi e portandomi quasi subito in seconda posizione, superando anche una Ferrari che in genere non è così semplice. “La macchina è stata velocissima e quindi una gioia guidarla, il team è stata perfetta”. “Alla fine siamo riusciti a gestire bene la gara grazie ad un bilanciamento perfetto soprattutto nei rettilinei. Qui siamo stati veloci ma dalla prossima gara sarà sempre già diversa” conclude Bottas.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti