Draghi e i ministri tecnici al via senza social network. Tra i politici Di Maio il più seguito, Orlando il più attivo

Draghi e i ministri tecnici al via senza social network. Tra i politici Di Maio il più seguito, Orlando il più attivo
13 febbraio 2021

Con l’arrivo di Mario Draghi e di otto ministri tecnici diminuisce anche il tasso di presenza sui social del governo. Della riservatezza del neo presidente del Consiglio si è detto e anche della sua assenza dai social network che invece sono stati lo strumento principale della comunicazione del suo predecessore Giuseppe Conte che, a onor del vero, da neofita della politica, aveva una immagine tutta da costruire e far conoscere. Tra i ministri tecnici del nuovo esecutivo, cinque non hanno alcun profilo sui principali social network: Marta Cartabia, Daniele Franco, Enrico Giovannini, Maria Cristina Messa e Luciana Lamorgese, quest’ultima nonostante l’incarico di ministro dell’Interno nel Conte II. Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica, ha un profilo twitter legato all’incarico che ha ricorperto fino a ieri a Leonardo (l’account infatti è @LDO_CTIO) e ha circa 4700 follower. È su twitter anche Vittorio Colao, con un account non verificato, cioè senza spunta blu, anche se, dai contenuti pubblicati, sembra autentico. Ha poco più di settemila follower e non è molto attivo.

Su instagram esiste un suo profilo aperto da poco con pochissimi follower. Il neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è su twitter con un profilo fermo però al 2016 quando era assessore all’istruzione in Emilia Romagna. Chissà che ora con l’incarico al dicastero di viale Trastevere non ripeschi quell’account. Su Instagram nelle ultime ore sono comparsi diversi profili a suo nome. Quello autentico sembra essere ‘real_ patrizio_ bianchi’ legato al Miur ma staremo a vedere. Per quanto riguarda i politici il ministro più seguito è Luigi Di Maio: 723.306 follower su Twitter, 910mila su Instagram e 2,3 mln di mi piace sulla sua pagina Facebook. Tra i ministri confermati, il ministro della Cultura Dario Franceschini ha 463.373 follower su Twitter ed è attivo anche su Instagram con un profilo in cui posta foto più legate alla sua vita privata che istituzionale. Lorenzo Guerini ha 32.886 follower su Twitter. Presenti sui social anche i ministri di Forza Italia Mara Carfagna, neo ministra del Sud, con 223.846 follower su twitter e 68mila su Instagram, Renato Brunetta con 212.485 follower su twitter e poche migliaia su Instagram, Maria Stella Gelmini con 97.675 follower su Twitter e 73mila su Instagram.

Attivissimo su twitter il neo ministro del Lavoro, Andrea Orlando, vicesegretario del Pd, sovente impegnato in duri botta e risposta con i più critici tra i suoi 203.041 follower. Ieri dopo la sua nomina uno di loro ha scritto “Vediamo se continuerà a baruffare” e Orlando prontamente ha risposto: “Certo, non mi hanno mica rotto il telefono!”. Presenti sia su twitter, che su Instagram e Facebook tutti gli altri ministri M5s Federico d’Incà, Fabiana Dadone, Stefano Patuanelli e l’unica ministra di Italia Viva Elena Bonetti. Poco attiva la leghista Erika Stefani: è presente sui social ma i suoi post erano fermi all’anno scorso. Oggi, dopo il giuramento e il primo consiglio dei ministri, il suo account twitter ha ripreso vita: “GRAZIE per la fiducia e la stima che sto ricevendo in queste ore!”, ha scritto la neo ministra della Disabilità postando una foto con il leader della Lega Matteo Salvini. Più attivo anche nelle interazioni il neo ministro del Turismo Massimo Garavaglia che su twitter è seguito da 11.005 persone. Assente dai social Giancarlo Giorgetti, ministro leghista allo Sviluppo economico. Su facebook però è molto attiva una pagina di suoi Fan. askanews

Leggi anche:
Biden forgia alleanza anti-Cina ma preoccupa l'Europa e irrita la Francia
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti