Erdogan: Turchia potrebbe accettare la Finlandia nella Nato

Erdogan: Turchia potrebbe accettare la Finlandia nella Nato
Recep Tayyip Erdogan
29 gennaio 2023

La Turchia potrebbe accettare la Finlandia nella Nato. Lo ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan, secondo quanto riferisce l’Afp. “Possiamo dare un messaggio diverso sulla Finlandia. La Svezia sarà scioccata quando daremo un messaggio diverso sulla Finlandia”, ha sottolineato Erdogan, in merito al processo di adesione della Finlandia alla Nato, incontrando i giovani nell’ambito di un programma televisivo. “Ma – ha aggiunto il presidente turco – la Finlandia non dovrebbe commettere lo stesso errore”.

È la prima volta che il governo turco ha lasciato intendere di essere disposto a trattare la domanda finlandese separatamente da quella della Svezia. Martedì la Turchia aveva frenato l’adesione alla Nato di Svezia e Finlandia, rinviando a tempo indeterminato un incontro tripartito originariamente previsto per l’inizio di febbraio per affrontare le obiezioni turche. Erdogan lunedì scorso aveva detto che la Svezia, che accusa di ospitare “terroristi” curdi, non può più contare sul “sostegno” di Ankara dopo che un attivista di estrema destra danese, Rasmus Paludan, ha bruciato una copia del Corano a Stoccolma, davanti all’ambasciata turca.

Oggi, senza menzionare l’incidente, il presidente turco ha ribadito le sue critiche alla Svezia per le richieste di estradizione della Turchia. “Abbiamo detto loro ‘se volete entrare nella Nato, dovete restituirci questi terroristi’. Abbiamo dato loro una lista di 120 persone (…) Ma ci prendono in giro dicendo che hanno cambiato la loro costituzione”. E’ opportuno ricordare che lo scorso 25 gennaio la Finlandia ha cancellato l’embargo nei confronti della Turchia applicato nel 2019 e ha annunciato la ripresa dell’export di acciaio per la produzione di componenti di armamenti e blindati da guerra.

Leggi anche:
Casa Bianca: Rutte sarebbe eccellente Segretario generale Nato

Il quotidiano finlandese Hufvudstadsbladet ha annunciato che la finlandese Miilix fornirà 12 mila tonnellate di materiale protettivo per blindati e corazzati fino al 2025. Helsinki ha insomma compiuto un ulteriore passo verso la Nato e l’opzione di un ingresso senza la Svezia, fino ad ora scartata, è diventata una possibilità. 

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti