Eurovision, vince la Svizzera con Nemo, ma non la pace

Eurovision, vince la Svizzera con Nemo, ma non la pace
Nemo
13 maggio 2024

Una accoglienza trionfale a Zurigo per Nemo, che ha vinto l’Eurovision Song Contest 2024 rappresentando la Svizzera. Il 24enne cantante elvetico che ha convinto sia le giurie nazionali che il televoto ha trionfato sul palco della Malmo Area. Ha mostrato anche una bandiera con i colori giallo, bianco, viola e nero, ovvero la bandiera non binaria, che rappresenta le persone di genere non binario, in cui l’artista si riconosce.

“Penso che quando partecipi a un concorso come questo, l’obiettivo dovrebbe essere semplicemente mettere su una performance che in qualche modo apra nuovi orizzonti e sia in qualche modo nuova. Il mio obiettivo è sempre stato quello di creare qualcosa che abbia una possibilità di vincere, perché io sono affascinato da questa competizione e dalla sua storia” ha detto in conferenza stampa.

 

 

Al di là della musica, il conflitto in Medio Oriente ha impattato sia dentro che fuori la Malmo Arena, l’Eurovision Song Contest aveva scelto il claim “United by music”, uniti dalla musica, ma ci sono stati scontri e tensioni per la presenza di Israele. Eden Golan, l’artista che rappresenta Israele, quinta alla fine, è stata pesantemente fischiata dal pubblico in sala, mentre all’esterno dell’arena manifestanti filo-palestinesi, tra questi anche Greta Thunberg con la kefiah al collo, hanno tentato di avvicinarsi con un corteo non autorizzato e sono stati fermati e allontanati dalla polizia. Ricordato sul palco anche il conflitto in Ucraina. Nonostante le intenzioni la pace non ha trionfato.

Leggi anche:
Sanchez: riconoscere lo Stato di Palestina è l'unica via per la pace
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti