Fratelli d’Italia, assenza Meloni spegne festa ma “giusto stia con la figlia”

Fratelli d’Italia, assenza Meloni spegne festa ma “giusto stia con la figlia”
Guido Crosetto e Giorgia Meloni
22 ottobre 2023

“Io oggi avrei voluto come ognuno di voi Giorgia qui, abbracciarla, toccarla, sentirla. Ma questa mattina con le persone che le vogliono bene abbiamo fatto un ragionamento: far parte di una comunità significa fare anche delle rinunce e io sono convinto che la cosa migliore che la comunità di Fratelli d’Italia potesse fare oggi è di accontentarsi che Giorgia ci salutasse non fisicamente ma stando a casa, il posto dove oggi, più di altre volte, doveva stare, con sua figlia, essendo arrivata nella notte dopo essere passata dall’Egitto e per Israele”.

Il ministro della Difesa e fondatore di Fratelli d’Italia Guido Crosetto ha usato queste parole per annunciare stamane alla platea del teatro Brancaccio di Roma che la presidente del Consiglio Giorgia Meloni non sarebbe arrivata per l’intervento di chiusura della kermesse del partito “L’Italia vincente, un anno di risultati”. Parole sentite e a tratti commosse che hanno colto tutti di sorpresa, nonostante la premier sia, da venerdì mattina, oggetto di un’attenzione mediatica senza precedenti per via della fine della sua relazione con Andrea Giambruno, il giornalista tv protagonista di ‘fuori onda’ rivelati da “Striscia la notizia” e che hanno fatto molto discutere. Tant’è che la sorella della presidente del Consiglio, Arianna, è stata più volte inseguita in sala dai cronisti per avere un commento sulla vicenda. 

Leggi anche:
Il nuovo album di Taylor Swift, "The Tortured Poets Department"

 

Attenzione mediatica senza precedenti

 

Crosetto, il cui intervento non era inizialmente previsto, si è così assunto il dovere di proteggere la premier, quasi fosse un nume tutelare o un fratello maggiore. Celebre la foto che lo ritrae, nel 2012, prendere in braccio Meloni come fosse un fuscello. “Vedete, la nostra grandezza, quello che ci ha sempre differenziato da tutti – ha spiegato il ministro – sta nel fatto che la politica è importante ma le persone, gli uomini e le donne, la loro vita, lo è molto di più. Allora in questo momento oggi è importante far sentire il nostro calore a Giorgia e accontentarci, anche con difficoltà, di sentire quello che vuole dirci attraverso il video che ha voluto mandarci. Grazie Giorgia a nome di tutto noi, ti vogliamo bene e siamo sempre tutti al tuo fianco”, ha aggiunto Crosetto. 

 

“Non so a che ora sarò in Italia e non sono certa di riuscire a essere fisicamente domani lì con voi per la manifestazione organizzata da Fdi per un anno di governo – ha detto la premier nel video registrato alle 6 del pomeriggio di ieri al Cairo, prima di partire per Tel Aviv -. Se state guardando questo video significa che non sono riuscita a partecipare di persona e davvero mi dispiace da morire ma in fondo sono anche io un essere umano e se c’è qualcuno a cui posso chiedere comprensione penso che siano i militanti e i simpatizzanti di Fratelli d’Italia”, ha spiegato tra gli applausi dei compagni di partito. “È giusto che Giorgia Meloni trovi il tempo per riposarsi”, ha poi risposto Crosetto ai giornalisti che gli chiedevano, al termine della kermesse, delle ragioni dell’assenza della premier. “Non la vedo indebolita, la vedo sempre più forte. Ci sono sempre i tentativi di indebolire i governi, con alcuni si riesce, con altri no”.

Leggi anche:
Meloni: spero in un'Europa diversa. Draghi? Parlarne ora è filosofia
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti