Festa di Roma, da Scorsese a John Travolta e tante registe

5 ottobre 2019

Martin Scorsese, John Travolta, Elena Bonham-Carter, Ron Howard, Ethan Coen, Kristin Scott-Thomas, Benicio Del Toro, Ethan Coen, Mira Sorvino, Fabbriche Luchini. Sono solo alcuni degli ospiti che arriveranno alla Festa del Cinema di Roma, che si terrà dal 17 al 27 ottobre. Sarà una Festa con grandi film, primo fra tutti “The Irishman” di Martin Scorsese sulla saga della criminalità organizzata nell`America del dopoguerra, con Robert De Niro e Al Pacino, ma anche una Festa al femminile, con diciannove registe donne, compresa Cristina Comencini, che con il suo “Tornare”, interpretato da Giovanna Mezzogiorno, chiuderà questa quattordicesima edizione. Sarà, inoltre, una Festa all`insegna della musica, con ospiti come John Travolta e i Negramaro.

Nella Selezione Ufficiale il film d`apertura sarà “Motherless Brooklyn – I segreti di una città” di Edward Norton, ispirato al romanzo di Jonathan Lethem. Grande attesa anche per “Judy”, il film su Judy Garland interpretata da Renée Zellwegwer, “Pavarotti”, il documentario di Ron Howard sul tenore, “Hustlers” con Jennifer Lopez, “Downtown Abbey” di Michael Engler, dalla celebre serie tv. Il direttore artistico della Festa Antonio Monda ha evidenziato che ci sono almeno un altro paio di film da tenere sott`occhio: “Scary stories to tell in the dark” e “Waves”. Tre i film italiani nella Selezione Ufficiale: oltre a quello della Comencini ci saranno “Il ladro di giorni” di Guido Lombardi, con Riccardo Scamarcio e Massimo Popolizio e “Santa subito” il documentario di Alessandro Piva ambientato a Bari negli anni `80.

Leggi anche:
Meloni: von der Leyen? Ha chiarito, ma consiglio prudenza

Grandi nomi anche per gli incontri: il pubblico potrà ascoltare John Travolta che parlerà dell sua carriera, incontrare Edward Norton, Bertrand Tavernier, Ethan Coen, Olivier Assayas, Benicio Del Toro, Ron Howard e Bret Easton Ellis. E tra i tanti ospiti spiccano i due Premi alla carriera: Viola Davis, prima attrice afroamericana a ricevere l`Oscar, Emmy e Tony, e Bill Murray, a cui il premio verrà consegnato dal “suo” regista Wes Anderson. Il Presidente della Fondazione Cinema per Roma Laura Delli Colli alla presentazione del programma di quest`edizione ha sottolineato: “Sarò un festival con una doppia anima: con il fascino e l`eleganza del cinema, ma anche un festival 14enne, adolescente, all`insegna della curiosità”. Antonio Monda ha sottolineato invece che negli ultimi tre anni, sotto la sua direzione, due film presentati alla Festa hanno vinto l`Oscar, e che nell`ultimo anno il pubblico è cresciuto del 6%. “E` una Festa e non un festival, diverso da tutti gli altri. – ha affermato – Non si cono premi, è aperta e popolare, grandi star e registi vengono qui a condividere il loro amore per il cinema”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti