‘Garanzia giovani’ decolla, in due settimane 46 mila adesioni

16 maggio 2014

Il primo maggio 2014 e’ partita ufficialmente la Garanzia Giovani. Al 15 maggio hanno aderito 45.829 giovani; 30.704 lo hanno fatto attraverso il sito nazionale www.garanziagiovani.gov.it e 15.125 attraverso i portali regionali. Sono i dati resi noti dal ministero del Lavoro. La provenienza geografica dei giovani mostra che la maggior parte di loro risiede in Campania con n. 9.887 unita’, pari al 22% del totale, in Sicilia con il 16 % (7.539 unita’) e in Toscana con il 9% (4.182 unita’). Per quanto riguarda il genere dei giovani che hanno aderito, si nota come il 54% delle adesioni (24.593) ha interessato uomini mentre quelle che hanno riguardato le donne sono state 21.236, pari al 46%. In termini di eta’ dei giovani, il 49% delle adesioni, pari a 22.477 (11.010 uomini e 11.467 donne) ha interessato i giovani di eta’ compresa tra i 25 e 29 anni, mentre sono state 21.947 (pari al 48%) quelle che hanno interessato giovani dai 19 ai 24 anni (12.695 uomini e 9.252 donne) e 1.405, pari al 3%, i giovani dai 15 ai 18 anni (888 uomini e 517 donne). Passando ad analizzare le adesioni, occorre innanzitutto sottolineare che il giovane che accede a Garanzia Giovani dal portale nazionale, puo’ indicare anche piu’ regioni. Questa possibilita’ non e’ possibile aderendo dai portali regionali: in questo caso la regione individuata coincide con quella del portale scelto per aderire.

Riguardo al numero di adesioni, dato che illustra le Regioni scelte dal giovane per ricevere il portafoglio di servizi tra quelli previsti dal programma, si nota come tale scelta sia ricaduta per la maggior parte nelle seguenti tre Regioni: Campania con il 17 % del totale, pari a 10.505 adesioni, seguita da Sicilia con il 13% del totale, pari a 7.574 adesioni e Toscana con il 10% del totale, pari a 6.241 di adesioni: queste tre regioni insieme assorbono circa il 41% delle adesioni. Riguardo al numero di adesioni, dato che illustra le Regioni scelte dal giovane per ricevere il portafoglio di servizi tra quelli previsti dal programma, si nota come tale scelta sia ricaduta per la maggior parte nelle seguenti tre Regioni: Campania con il 17 % del totale, pari a 10.505 adesioni, seguita da Sicilia con il 13% del totale, pari a 7.574 adesioni e Toscana con il 10% del totale, pari a 6.241 di adesioni: queste tre regioni insieme assorbono circa il 41% delle adesioni. Dopo i protocolli con Finmeccanica (28 marzo), con Cia e Agia (22 aprile), con le organizzazioni che fanno parte di Rete Imprese Italia -Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti (7 maggio), ieri e’ stato firmato il protocollo di collaborazione con l’Abi.

Leggi anche:
Case più sicure e sostenibili, è operativo il Superbonus 110%
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti