Genoa-Napoli 2-1, decide una doppietta di Pandev

Genoa-Napoli 2-1, decide una doppietta di Pandev
7 febbraio 2021

Il Napoli cade a Marassi, vittima di svarioni difensivi e incapace di concretizzare la grande mole di palle gol costruita dalla squadra e, pur con la gara contro la Juventus da recuperare, rimane lontanissimo dalla vetta: -10 dall’Inter, che potrebbero diventare 12 se il Milan batterà il Crotone a San Siro. Rispetto alla gara di Coppa Italia contro l’Atalanta, Gattuso torna alla difesa a 4 e la sua squadra ne beneficia in fase offensiva, creando e allo stesso tempo sprecando tantissimo. L’anticipo del sabato sera della 21.ma giornata di campionato, seconda di ritorno, finisce 2-1 a Marassi per il Grifone, che sale a 24 punti, in una situazione di classifica difficilmente immaginabile fino a poco tempo fa.

Battuta d’arresto per la squadra di Gattuso, inchiodata a 37 punti come Lazio e Atalanta. I partenopei non trovano continuità di risultati, dopo la vittoria sul Parma seguita al ko di Verona. E alle viste ci sono il ritorno della semifinale di Coppa Italia con l’Atalanta e i sedicesimi di Europa League con il Granada. Con Shomurodov infortunato, a guidare l’attacco rossoblù, con Destro c’è Pandev, preferito a Scamacca e Pjaca. Problemi di formazione per Gattuso: Ghoulam e Koulibaly positivi, Fabian Ruiz appena negativizzato, Mertens a curare la caviglia in Belgio; nel 4-3-3, il tridente è formato da Politano, Petagna e Lozano. Arbitra Manganiello di Pinerolo.

Leggi anche:
Ranking Atp: Berrettini al 9 posto, best Sinner al n.17

Buon avvio partenopeo, con Perin chiamato al lavoro da Zielinski, Lozano e Di Lorenzo, ma al primo affondo passano i padroni di casa: all’11’ errore in ripartenza di Maksimović, Badelj recupera palla e mette Pandev davanti a Ospina per il vantaggio rossoblù. Reazione Napoli con un tiro violento di Lozano parato da Perin (18’) e un colpo di testa di Petagna su punizione di Mario Rui, ma il pallone colpisce la traversa (24’). Raddoppia il Genoa, ancora con Pandev che riceve da Zajć e batte per la seconda volta Ospina con un tiro angolato (26’). Al 39’ il Napoli ci prova con Elmas, Perin si fa trovare pronto per l’ennesima volta. Ripresa. Al 54’ Gattuso prova a scuotere i suoi inserendo Insigne per Zielinski e Osimhen per Petagna. Al 58’ Politano tenta la soluzione a girare, fuori di poco.

Al 63’ Osimhen spreca da posizione favorevole calciando alto. Al 68’ Ballardini mette Scamacca per Pandev e Behrami per Strootman. Infortunio per Manolas, nel Napoli entra Rrhamani (68’). Al 71’ Perin nega il gol a Demme, autore di una conclusione angolata. Al 78’ è il palo (secondo legno) a salvare il portiere del Genoa su tiro al volo di Insigne. Al 79’ Ballardin inserisce Portanova per Destro e dopo pochi secondi il neoentrato combina subito un pasticcio, servendo involontariamente Politano in area di rigore, l’attaccante partenopeo fa secco Perin. Nel recupero, Elmas ben posizionato spreca l’occasione per pareggiare (93’).

Risultati: (ventunesima giornata) Fiorentina-Inter 0-2, Atalanta-Torino 3-3, Sassuolo-Spezia 1-2, Juventus-Roma 2-0, Genoa-Napoli 2-1, domenica 7/2 ore 12.30 Benevento-Sampdoria, ore 15 Udinese-Verona, Milan-Crotone, ore 18 Parma-Bologna, ore 20.45 Lazio-Cagliari

Leggi anche:
Musicultura, i Subsonica apriranno la XXXII edizione

Classifica: Inter 47, Milan 46, Juventus 42, Roma 40, Napoli, Lazio, Atalanta 37, Sassuolo 31, Verona 30, Sampdoria 26, Genoa 24, Benevento, Fiorentina 22, Udinese, Spezia 21, Bologna 20, Torino 16, Cagliari 15, Parma 13, Crotone 12.

Prossimo turno (22esima giornata): 12/2 ore 20.45 Bologna-Benevento, 13/2 ore 15 Torino-Genoa, ore 18 Napoli-Juventus, ore 20.45 Spezia-Milan, 14/2 ore 12.30 Roma-Udinese, ore 15 Sampdoria-Fiorentina, Cagliari-Atalanta, ore 18 Crotone-Sassuolo, ore 20.45 Inter-Lazio, 15/2 ore 20.45 Verona-Parma.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti