Geologia terrestre per astronauti: così si preparano per la Luna

Geologia terrestre per astronauti: così si preparano per la Luna
12 settembre 2022

Conoscere la Terra per prepararsi alla Luna. È quanto stanno facendo gli astronauti Alexander Gerst dell’Esa e Stephanie Wilson della Nasa impegnati nella quinta edizione della campagna Pangaea dell’Agenzia spaziale europea nata con l’obiettivo di fornire un addestramento geologico di alto livello in vista delle prossime missioni che vedranno tornare gli esseri umani sul suolo lunare. Durante l’addestramento, impareranno a ‘leggere’ un paesaggio, a raccogliere rocce rilevanti sotto il profilo scientifico e a comunicare in modo efficace le loro osservazioni geologiche alle squadre a terra. “Agli albori di una nuova era di esplorazione spaziale, è fondamentale per noi astronauti avere una buona base di conoscenze di geologia planetaria. È il passaggio successivo: integrare le lezioni dal passato della Terra nella futura esplorazione della Luna e di Marte”, afferma Alexander Gerst.

I due astronauti impareranno come raggiungere obiettivi scientifici su superfici lunari e marziane, sia attraverso l’esplorazione autonoma che in coordinamento con il team di scienziati a terra. Il gruppo Pangaea di scienziati e ingegneri planetari europei “controllerà che lavorino insieme utilizzando le migliori tecniche di osservazione geologica”, afferma Loredana Bessone, Project Lead di Pangaea. “Vogliamo che trovino e raccolgano i campioni più interessanti durante le loro spedizioni future e che siano pronti per la loro missione e per l’addestramento specifico sul sito di allunaggio”, aggiunge. Il corso, un mix bilanciato di teoria e viaggi sul campo, è iniziato la scorsa settimana sulle Dolomiti italiane, al canyon del Bletterbach, con lezioni sulla geologia marziana e asteroidi. Da oggi e fino al 17 settembre, Alexander Gerst e Stephanie Wilson seguiranno le orme degli astronauti dell’Apollo per studiare il cratere di Ries in Germania, uno dei crateri da impatto meglio conservati sulla Terra, dove sono stati addestrati gli equipaggi americani prima del volo sulla Luna.

Leggi anche:
Usa ecco il B-21 "Raider", può viaggiare senza equipaggio

Scoprire le interazioni geologiche tra l’attività vulcanica e l’acqua – due fattori chiave nella ricerca di forme di vita – è l’obiettivo di un viaggio nei paesaggi vulcanici di Lanzarote, Spagna, a novembre 2022. I partecipanti alla quinta edizione del corso Pangaea – informa l’Esa – hanno entrambi completato un’approfondita formazione scientifica prima delle loro missioni nello spazio. Geofisico, vulcanologo e più recentemente comandante della Stazione Spaziale Internazionale nel 2018, l’astronauta dell’Esa Alexander Gerst ha trascorso oltre 5.700 albe e tramonti nello spazio. Ha svolto esplorazioni sotterranee anche nel 2019 come parte dell’addestramento CAVES dell’Esa. L’astronauta europeo collaborerà con Stephanie Wilson, una delle astronaute più anziane della Nasa e membro del Team Artemis, gruppo selezionato che si prepara per la missione, e possibilmente parteciperà alle prossime missioni abitate sulla Luna. Come tale, potrebbe diventare la prima donna a mettere piede sulla superficie lunare. Reduce da tre missioni dello Space Shuttle sulla Stazione Spaziale Internazionale, ha al suo attivo oltre 42 giorni nello spazio.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti