Giovane poliziotta violentata nel porto: fermato 23enne

Giovane poliziotta violentata nel porto: fermato 23enne
21 ottobre 2022

Una giovane poliziotta è stata aggredita e violentata questa notte nel porto di Napoli. Gli agenti dell’ufficio prevenzione generale sono intervenuti nei pressi del parcheggio interno al varco “Pisacane” del Porto di Napoli poiché era giunta al 113 una segnalazione di una donna che riferiva di essere stata aggredita da un uomo, che l’aveva colpita al capo con un sasso e aveva tentato di strangolarla per abusare di lei. I poliziotti si sono immediatamente recati in soccorso alla vittima che ha descritto il suo aggressore indicandone la direzione di fuga; gli operatori, in base alla descrizione, hanno in pochi minuti individuato e bloccato l’aggressore in via Duomo identificandolo in un 23enne bengalese con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, e lo hanno arrestato per tentato omicidio e violenza sessuale.

 “A nome di tutto il sindacato di Polizia Coisp, voglio esprimere il sostegno e la vicinanza alla nostra collega di Napoli brutalmente aggredita da un uomo che non doveva neppure trovarsi nel nostro Paese”. Così in una nota Domenico Pianese, segretario generale del sindacato di Polizia Coisp. “L`efferatezza e la premeditazione di questa aggressione – continua – devono far riflettere chi si trova all`apice delle Istituzioni: gli investimenti economici nel comparto sicurezza devono diventare prioritari al fine di garantire maggiori tutele a ogni singola donna che potrebbe trovarsi in situazioni come questa. Nella speranza che venga inflitta all`artefice di questo episodio di violenza una condanna esemplare, auspichiamo che il nuovo governo operi un vero e proprio cambio di rotta nella gestione del controllo del territorio, presidiando maggiormente le città, aumentando le risorse e potenziando i sistemi di videosorveglianza nelle zone più a rischio” continua.

Leggi anche:
Arrestato in Groenlandia l'ambientalista Paul Watson
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti