Giro d’Italia, tappa ad Almeida: Thomas torna in rosa

Giro d’Italia, tappa ad Almeida: Thomas torna in rosa
João Almeida
23 maggio 2023

Il portoghese João Almeida (UAE Team Emirates) ha vinto la 16esima tappa del Giro d’Italia, da Sabbio Chiese a Monte Bondone di 203 km. Almeida ha battuto in volata Geraint Thomas e la maglia rosa Roglic con Thomas che conquista la maglia rosa con 18 secondi di vantaggio proprio sul portoghese. Staccato Primož Rogli? che perde la maglia rosa ed è terzo in classifica generale a 29″ dal leader. La tappa di oggi è stata la prima delle grandi salite, una frazione di oltre 200 km con cinque Gpm. Tappa che ha cambiato la classifica generale, un vero e proprio tappone alpino, con oltre 4000 metri di dislivello distribuiti in ben cinque GPM, dei quali due di prima categoria, compreso quello che porta al traguardo finale.

Tra l’altro tutti i Gpm di giornata sono compresi negli ultimi 130 km. Decisivo il 195esimo km, a otto dall’arrivo, con una fiammata di Jay Vine che da un lato serve a riprendere i fuggitivi, dall’altro sbriciola il gruppetto dei big. In testa alla corsa restano in sei: Thomas, Roglic, Almeida, Zana, Dunbar e Kuss. Poco dopo tenta l’attacco Joao Almeida. A cinque chilometri dal traguardo Dunbar non ce la fa e si sfila: restano in quattro a giocarsi la tappa, con Almeida che ha solo due o tre metri di vantaggio. Thomas va a riprendere Almeida, Roglic non ce la fa e Kuss deve aspettarlo.

Leggi anche:
Il Portogallo ribalta la Repubblica ceca, è 2-1

Alla fine la vittoria del portoghese. “Una vittoria speciale, un sogno diventato realtà – le parole di Almeida a fine corsa – Stavo bene, la squadra è stata straordinaria. Con Thomas abbiamo collaborato per mettere secondi tra noi e Roglic, poi però il mio obiettivo principale era la vittoria di tappa. Cerco di migliorare giorno dopo giorno per diventare sempre la versione migliore di me stesso.” La Maglia Rosa Geraint Thomas subito dopo l’arrivo ha dichiarato: “E’ stata una giornata molto dura, tante salite, sono felice di come è andata. Ho trovato una buona intesa con Almeida, lui è stato più bravo allo sprint. Non sono sorpreso da lui, è un corridore molto forte e sarà da tenere in conto per il successo finale”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti