Gp Aragon, Bagnaia al primo successo in MotoGP

Gp Aragon, Bagnaia al primo successo in MotoGP
Pecco Bagnaia
12 settembre 2021

Fantastico Pecco Bagnaia che conquista la prima vittoria in MotoGp nel Gp di Aragon al termine di un duello meraviglioso con Marc Marquez. Il ducatista che ha guidato sin dall’inizio il Gran Premio, per sette volte è stato infilato dallo spagnolo e altrettante volte lo ha superato replicando al sorpasso. Successo storico per Bagnaia che conquista la 250esima vittoria per l’Italia in Top class. Prima nazione a riuscirci. Bellissimo l’abbraccio di Rossi, che dopo aver tagliato il traguardo si congratula con il ducatista per la prima vittoria in MotoGp. Sul podio la Suzuki di Mir a 3.911. Poi Aleix Espargaro, Miller, Bastianini, Binder, Quartararo, Martin e Nakagami. Valentino Rossi diciannovesimo. A cinque Gp dalla fine della stagione guida Quartararo con 214 punti davanti a Bagnaia con 161 e Mir con 157.

Bagnaia: “E’ un sogno, è un sogno”

“E’ un sogno, è un sogno”. Prima vittoria in carriera, 250esima vittoria per un italiano in 500/MotoGP, prima nazione a tagliare questo traguardo. Francesco Bagnaia è al settimo cielo: “Sento molte emozioni, ho lavorato tantissimo per arrivare a questo livello, ogni volta siamo andati vicini alla vittoria ma succedeva qualcosa. È davvero un sogno il primo successo. Ringrazio la Ducati e la mia famiglia, la mia compagna che è sempre vicino a me. Non è stato facile stare davanti a Marquez, anche se non è al 100% Marc ha una fame e una rabbia immense. È stato un bel duello, e alla fine per me è un sogno che si realizza”.

Leggi anche:
Conference League, Roma-Cska Sofia 5-1

Marc Marquez ha lottato fino alla fine: “Sto cercando il livello migliore, sono contento del risultato, ero davvero al limite con tutto, il fisico, la moto, le gomme. Ho anche pensato di poter vincere ma sono davvero felice per questo podio, un altro bel risultato in una stagione difficile”. Il terzo posto è meno di quanto Joan Mir si aspettasse da Aragon”Sono molto stanco, ho dato il 110% ma sono un po` deluso, pensavo di fare una gara migliore. Avevo un passo buono, pensavo di stare con i primi due per giocarmela, invece niente… Sono contento per il podio, però vogliamo di più”.

‘Bagnaia da 10 e lode: vincere così è grandioso’

Valentino Rossi ad Aragon ha chiuso 19° ma festeggia il successo del suo allievo Francesco Bagnaia: “Sono felicissimo per Pecco, prima sul piano personale perché è un amico stretto e passiamo tanto tempo insieme, poi perché se lo merita – le parole di Valentino -. Quello della prima vittoria è un momento che un pilota non dimentica mai, ma riuscirci dopo una battaglia così è grandioso. Sta guidando la Ducati in modo fantastico, a volte è stato sfortunato con le gomme, a volte ha fatto strane decisioni con le mescole, ma stavolta è stato superbo. È una vittoria da 10 e lode: ha fatto la pole, è stato sempre in testa fin dalla prima curva e poi ha vinto con una lotta all’ultimo sangue nei giri finali”.

Leggi anche:
Maratona Roma, oltre 2mila atleti provenienti da 60 Paesi

La felicità di Rossi è condita anche da un pizzico di legittimo orgoglio: “Sono fiero di come è cresciuto con noi nella VR46 Riders Academy: lo abbiamo preso che era in Moto3 e lo abbiamo aiutato a portarlo a questo livello – dice Vale -. Il destino è nelle mani di ciascuno di loro, ma io sono felice di aver cresciuto nell’Academy, sia lui, sia Franco Morbidelli. Credo che Bagnaia e Morbidelli siano due dei top rider in griglia e sarà bello vederli l’anno prossimo entrambi su moto ufficiali, uno sulla Ducati e l’altro in Yamaha”. Sul suo 19esimo posto dice: “Una giornata difficile dopo un week end complicato per tutta la Yamaha: ho cercato di non forzare all’inizio per non bruciare le gomme ma è andata male lo stesso”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti