Gp Mugello: Hamilton in pole, Leclerc quinto

Gp Mugello: Hamilton in pole, Leclerc quinto
Lewis Hamilton
12 settembre 2020

Prima, storica, pole di Lewis Hamilton al Mugello per il Gp di Toscana Ferrari 1000 in programma domani sul circuito di proprietà della Ferrari. La sua Mercedes ha girato in 1:15.144. Per il pilota britannico della Mercedes si tratta della pole numero 95 della carriera. In prima fila il compagno di squadra Bottas. Seconda fila per le Red Bull di Max Verstappen e Alex Albon. Quinto Leclerc con un grande ultimo giro. Vettel non ha passato il Q2, mentre Gasly, vincitore a Monza, si è fermato nel Q1. Rischio nel finale per il testacoda di Ocon.

HAMILTON

“E’ stato un weekend molto duro, questa pista è fenomenale e impegnativa. Valtteri è sempre stato davanti a me, quindi ho dovuto lavorare sodo per migliorare nei vari settori. Abbiamo fatto un grande lavoro e sono riuscito a fare un buon giro”. Lewis Hamilton festeggia la 95esima pole in carriera conquistata sul tracciato del Mugello. Il campione della Mercedes ammette che Bottas lo ha stimolato a fare un passo ulteriore per mettersi davanti: “Sono state fantastiche Qualifiche. Anche Valtteri ha fatto un grande lavoro e mi ha spinto al limite, però sono felice di essere davanti”.

VETTEL

Sebastian Vettel chiude con il quattordicesimo tempo le qualifiche del Gp della Toscana di Formula1 Ferrari 1000 in programma domani sul circuito del Mugello. “Sapevo che era difficile il Q3 – dice al termine – Primo tentativo nel Q1 era abbastanza buono, poi non ho progredito. Non sto riuscendo a guidare bene la macchina. Abbiamo fatto un altro passo, domani sarà gara difficile e faremo il possibile. Non abbiamo mai gareggiato qui, è difficile fare le previsioni. Vedremo domani come andrà”.

LECLERC

Leggi anche:
Champions, Zenit-Juventus 0-1: colpo di Kulusevski

Per Charles Leclerc il quinto posto in griglia al Gp di Toscana, sul circuito del Mugello “era il massimo che potevo fare. Torniamo da due weekend difficili per la squadra, pensavo per il Q3 ma non quinti alla partenza. Contento, non si poteva fare di più”. Il monegasco ricorda gli ultimi Gp: “Siamo passati da assetti differenti da Monza e Spa, erano difficili da gestire e non avevamo confidenza. Il bilanciamento era meglio, abbiamo lavorato bene e la macchina mi piaceva. Dobbiamo trovare performance pura per la gara, ma andava meglio. Era così così, ma non così male. Le tre macchine dietro di noi, forse quattro, vanno più forte di noi sul passo gara. Il mio lavoro è quello di migliorare la vettura, cercherò di farlo al meglio”.

BOTTAS

Valtteri Bottas deluso dalle qualifiche del GP di Toscana. Dal venerdì il pilota finlandese era sempre stato più veloce rispetto al compagno di squadra, ma nella decisiva Q3, dopo essere stato piu’ lento di 59 millesimi al primo giro, non ha potuto giocarsi la proprio chance di ottenere la pole position nel secondo tentativo, perché costretto ad alzare il piede per via del testacoda della Renault di Ocon, “Nel primo giro sono stato di pochissimo piu’ lento e speravo nel secondo tentativo, ma non ho potuto fare nulla per la bandiera gialla – spiega -. E’ stata una qualifica deludente, ma in gara ci dovrebbe essere la possibilita di superare un alcune curve e soprattutto c’e’ tanta strada per arrivare a curva uno” conclude Bottas.

Leggi anche:
Perla di Insigne e il Napoli batte 3 a 0 il Legia

 

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti