A Hollywood spunta una statua dorata di Weinstein in vestaglia

2 marzo 2018

In attesa della Notte degli Oscar, a Los Angeles, sull’Hollywood Boulevard, davanti alla stella di Elvis, è apparsa una statua del produttore Harvey Weinstein, accusato di violenze e molestie sessuali da decine di donne e famose attrici. Il nome dell’opera è provocatorio, “Casting Couch”: è un Weinstein tutto dorato, con pantofole e vestaglia, seduto su un divano e con una statuetta in mano, pronto per un casting, in riferimento allo scandalo che lo ha travolto. A realizzare l’opera, l’artista britannico che si fa chiamare Plastic Jesus, che ha spiegato di voler denunciare la cultura del silenzio che per molti anni ha permesso il perpetrarsi di abusi di cui troppi sapevano. “Molti sono venuti a Hollywood inseguendo il sogno e poter incontrare Harvey Weinstein per molti ha significato realizzare il sogno di una vita – ha detto l’artista – purtroppo però per molti ha significato anche subirne violenze. Quindi ho pensato che la gente poteva venire qui, vedere la statua e sedercisi accanto e vedere cosa si prova a stare accanto al mostro”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Arrestato in Groenlandia l'ambientalista Paul Watson


Commenti