Hong Kong sotto choc per arresto di una dodicenne

Hong Kong sotto choc per arresto di una dodicenne
8 settembre 2020

La polizia di Hong Kong è nel mirino per il brutale arresto di una ragazza di 12 anni la cui famiglia sostiene che è stata sorpresa dalla folla in protesta mentre stava acquistando materiale artistico. Un video ampiamente condiviso sui social e sui media di Hong Kong mostra gli agenti che cercano di radunare un gruppo di persone, inclusa la ragazza, che poi si nasconde e cerca di scappare. Ma un agente la placca a terra, mentre altri lo aiutano a bloccarla. L’arresto è avvenuto nel corso della più grande manifestazione vista a Hong Kong dall’1 luglio, giorno in cui sono entrate i vigore le leggi sulla sicurezza nazionale imposte da Pechino all’ex colonia britannica.

La madre della ragazza ha detto all’Apple Daily che intende fare causa e presentare una denuncia formale. Secondo la donna, la figlia e il figlio di 20 anni – entrambi multati in base alle leggi contro i raduni per la pandemia – erano fuori a comprare materiale artistico e la ragazza è scappata perché spaventata. La giovane è rimasta ferita e graffiata come risultato del trattamento della polizia. Claudia Mo, una deputata pro-democrazia, ha detto che le azioni intraprese nei confronti della ragazza “mostrano quanto sia diventata inutilmente nervosa la polizia di Hong Kong e dal grilletto facile”. In una dichiarazione a poche ore dall’incidente, la polizia di Hong Kong ha confermato l’arresto di una ragazza di 12 anni, affermando che era scappata “in modo sospetto” e che gli agenti avevano usato “la forza minima necessaria” per arrestarla.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti