Il Napoli alla pari per 84′ a Madrid, poi va ko 4-2

Il Napoli alla pari per 84′ a Madrid, poi va ko 4-2
29 novembre 2023

Il Napoli esce sconfitto 4-2 dal Bernabeu. Punizione troppo dura per gli azzurri di Mazzarri che non hanno demeritato e sono rimasti in partita fino all’84’ a tratti guidando il match nella metà campo avversaria. Poi l’1-2 micidiale targato Nico Pez (Meret rivedibile) e Joselu che hanno chiuso il match valevole per la Champions League. Agli azzurri basta un punto per la qualificazione da conquistare il 13 dicembre al Maradona contro lo Sporting Braga. Botta e risposta in avvio. Dopo 9 minuti Napoli in vantaggio: Nasce tutto dai piedi di Kvara che dal vertice sinistro dell’area crossa sul secondo palo verso Di Lorenzo, sponda al centro per Simeone che batte Lunin.

Nell’azione auccessiva arriva il pari: Reazione immediata del Real Madrid che pareggia con Rodrygo: il brasiliano riceve palla da Bellingham, si accentra e dal limite batte Meret. AL 14′ ancora Real Madrid in avanti. Triangolazione tra Bellingham, Carvajal e Rodrygo con il brasiliano che calcia di prima intenzione su assist del capitano dei blancos: tiro alto sopra la traversa. Al 21′ La rimonta è completa. Il Real ribalta con il solito Jude Bellingham che insacca di testa sul passaggio in verticale di Alaba, partendo alle spalle di Natan. Al 21′ il Napoli si rivede in avanti ancora con Simeone: l’argentino si gira in area e calcia con il destro. Lunin respinge. Al 30′ Da un azione del Napoli nasce il contropiede del Real Madrid con Rodrygo che serve Brahim Diaz: il suo tiro in diagonale sfiora il palo.

Leggi anche:
Inter-Atalanta 4-0, ora i nerazzurri a +12 sulla Juve

I pieno recupero scarico di Politano per Zielinski che calcia dal limite, ma trova la deviazione di Valverde. Inizio di secondo tempo con Osimhen in campo al posto di Simeone. Gli azzurri ripartono nel migliore dei modi e pareggiano i conti con Anguissa al 47′. Di Lorenzo trova il camerunense che, dopo un rimpallo sul tentativo di cross, batte Lunin con un destro potente sotto la traversa. Al 52′ Gli azzurri sprecano un contropiede 3 vs 1 con Kvaratskhelia che tenta il passaggio verso Osimhen piuttosto che tentare il tiro: il Real si salva con il recupero in tackle di Valverde. Al 63′ incredibile occasione sprecata da Joselu. Cross dalla sinistra di Mendy, la palla sfila sul secondo palo dove l’attaccante spagnolo colpisce male il pallone da pochi passi.

Al 77′ Straordinario riflesso di Meret. Il portiere del Napoli respinge in controtempo il colpo di testa di Rudiger sul cross dal fondo di Bellingham. Al 79′ altre due palle gol per la squadra di Ancelotti. Meret si supera ancora una volta respingendo il tiro ravvicinato di Bellingham, poi Joselu manda a lato di testa con la porta spalancata. La pressione del Real aumenta ed all’84’ arriva il gol del 3-2. Il primo gol tra i grandi di Nico Paz vale il nuovo vantaggio per il Real Madrid. Lo spagnolo si libera della marcatura dai 20 metri e va al tiro sul primo palo: rivedibile Meret che buca l’intervento. In pieno recupero arriva anche il 4-2 su un contropiede del Real, autore Joselu che rende la punizione troppo dura per il Napoli.

Leggi anche:
Inter-Atalanta 4-0, ora i nerazzurri a +12 sulla Juve
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti