Il Time sceglie Taylor Swift come “Persona dell’anno” 2023

Il Time sceglie Taylor Swift come “Persona dell’anno” 2023
Taylor Swift
7 dicembre 2023

La star cantante e attrice americana Taylor Swift è stata insignita del prestigioso titolo di “Persona dell’Anno” per il 2023 dalla rivista Time. Questa scelta ha suscitato interesse e dibattito, visto che la selezione è avvenuta tra nove finalisti, tra cui figure di spicco come re Carlo III, Barbie, e i capi di stato Vladimir Putin e Xi Jinping. Sam Jacobs, direttore di Time, ha sottolineato che selezionare una persona che possa rappresentare gli otto miliardi di individui del pianeta non è stata un’impresa banale. La scelta di Taylor Swift è stata giustificata come un’emanazione di gioia e luce nel mondo contemporaneo, spesso afflitto da turbolenze e difficoltà.

Questa non è la prima volta che la popstar ottiene tale onore; precedentemente, nel 2017, era apparsa sulla copertina come rappresentante del movimento Me Too. Questo secondo riconoscimento la rende la prima donna a comparire due volte come Persona dell’Anno da quando la lista speciale è stata istituita nel 1927. La decisione di Time ha sorpreso molti, soprattutto perché Taylor Swift ha superato candidati altamente influenti come Sam Altman, amministratore delegato di OpenAI, Jerome Powell, il presidente della Federal Reserve, e i presidenti Xi Jinping e Vladimir Putin. Tuttavia, la rivista ha enfatizzato l’impatto positivo di Swift nel panorama mondiale, in particolare attraverso il suo “Eras Tour”, uno degli eventi musicali più grandi nella storia del pop.

Il tour mondiale ha rapidamente venduto ogni biglietto per le sue date, inclusi gli spettacoli sold-out a San Siro, generando introiti notevoli. Taylor Swift ha inoltre ottenuto il titolo di Ifpi Global Recording Artist of the Year, conferito dalla federazione mondiale delle case discografiche per le sue straordinarie vendite. La sua abilità nel mondo degli affari sembra essere un altro punto di forza: il contratto con Republic Records, un’etichetta di Universal Music, ha garantito un minimo di 100 milioni di dollari, ma può arrivare fino a 250 milioni in base alle prestazioni di streaming.

Questo, insieme ai guadagni dai tour e ai suoi sforzi per riacquisire i diritti connessi sulle sue precedenti pubblicazioni, ha portato Taylor Swift a costruire un patrimonio stimato a 1,1 miliardi di dollari. Questo riconoscimento da parte di Time ha evocato paragoni storici, richiamando all’epoca in cui i Beatles furono nominati baronetti dalla regina Elisabetta nel 1965 per il loro eccezionale contributo all’economia del Regno Unito.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti