In Italia continua la frenata del Covid: in 24 ore 18 vittime e 122 nuovi casi

In Italia continua la frenata del Covid: in 24 ore 18 vittime e 122 nuovi casi
23 giugno 2020

Buone notizie dall’odierno bollettino della Protezione civile. Si conferma l’ulteriore frenata del Covid-19, sia per quanto riguarda i contagi, sia per i morti. Dati ancora più confortanti rispetto a quelli di ieri, quando, come ogni lunedì, il basso numero dei tamponi rendeva di difficile lettura la tendenza. Oggi, invece, i nuovi casi scendono nettamente a fronte della risalita del numero dei test. In cifre, solo 122 nuovi casi nelle ultime 24 ore, portando il totale delle persone che hanno contratto il virus a 238.833. E la maggior parte sono in Lombardia, con 62 nuovi positivi (il 50,8% dei nuovi contagi). E soprattutto è basso anche il rapporto tra nuovi contagiati e casi testati, al minimo sia il dato nazionale che il dato lombardo. Tra le altre regioni l’incremento di casi è di 6 casi in Piemonte, 17 in Emilia Romagna, di 3 in Veneto, di 6 in Toscana, di 4 in Liguria e di 8 nel Lazio. Zero nuovi contagi in Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, provincia di Bolzano, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

Il numero totale di attualmente positivi scende sotto i 20mila e si attesta a 19.573, con una decrescita di 1.064 assistiti. Tra gli attualmente positivi, 115 sono in cura presso le terapie intensive, con un decremento di 12 pazienti rispetto a ieri. Mentre 1.853 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 185 pazienti; 17.605 (-867) persone, pari al 90% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 18 e portano il totale a 34.675. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 184.585, con un incremento di 1.159 persone.

Leggi anche:
Torna l'ora solare, occhio al benessere sessuale

Per quanto riguarda il numero di individui controllati, oggi sono stati testati 23225 casi (contro i 40485 tamponi effettuati) . Si tratta di un positivo ogni 190 persone, ovvero 0,5%.Negli ultimi giorni questo valore è stato in media 0,9%. Per quanto riguarda il numero di tamponi, oggi sono stati fatti 40485 test (ieri 28972). Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 331,8 tamponi fatti, il 0,3%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media 0,5%.

IN LOMBARDIA

Sale a 93.173 il totale complessivo dei positivi al coronavirus riscontrati in Lombardia dall’inizio della pandemia a oggi. I nuovi casi positivi rispetto a ieri sono +62 di cui 23 a seguito di test sierologici (0,88% rapporto con i tamponi giornalieri). Ieri i nuovi casi sono stati +143. E’ quanto emerge dai dati diffusi dalla Regione. Gli attualmente positivi sono invece 12.904 (-734). Il numero dei pazienti guariti/dimessi ammonta invece a +790 per un totale di 63.690. Resta stabile il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva: 51 (=), mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono attualmente 910 (-137). In lieve aumento il numero dei decessi: +6 in 24 ore, mentre ieri se ne contavano +3. Il totale complessivo delle persone decedute a causa del coronavirus sale così a 16.579. Quanto al numero dei tamponi, sono 6.986 quelli effettuati rispetto a ieri, per un totale di 971.721.

DATI PER REGIONE

Leggi anche:
Oggi ennesimo Dpcm anti-Covid, si ipotizza stop ai ristoranti e bar dopo le 18

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 12.903 in Lombardia, 1.870 in Piemonte, 1.089 in Emilia-Romagna, 564 in Veneto, 337 in Toscana, 255 in Liguria, 886 nel Lazio, 493 nelle Marche, 141 in Campania, 190 in Puglia, 51 nella Provincia autonoma di Trento, 71 in Friuli Venezia Giulia, 391 in Abruzzo, 132 in Sicilia, 89 nella Provincia autonoma di Bolzano, 12 in Umbria, 15 in Sardegna, 5 in Valle d’Aosta, 28 in Calabria, 43 in Molise e 8 in Basilicata. Nessun incremento di casi positivi in: Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Bolzano, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

SCARICA DATI PER PROVINCIA

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti