Indonesia, oltre 4.400 persone evacuate dopo eruzione Lewotolo

Indonesia, oltre 4.400 persone evacuate dopo eruzione Lewotolo
30 novembre 2020

Più di 4.400 persone sono state evacuate dopo l’eruzione del vulcano Lewotolo in Indonesia. L’eruzione ha provocato una colonna di fumo e cenere alta più di quattro chilometri, hanno detto le autorità locali. L’agenzia per la gestione del rischio geologico e vulcanico – riferisce l’Afp – ha portato lo stato di allerta al secondo livello più alto dopo l’eruzione iniziata domenica, avvertendo di possibili colate laviche. Le autorità hanno inoltre esteso la “no-go zone” da due a quattro chilometri intorno al cratere.

L’eruzione, la prima dal 2017 di questo vulcano situato nella provincia delle piccole isole della Sonda Orientale, una parte remota del sud dell’arcipelago, non ha causato feriti o danni. Ma le autorità hanno raccomandato ai residenti di proteggersi dalla cenere vulcanica e dalle possibili emissioni di gas. “Per limitare i rischi per la salute causati dalla cenere vulcanica, si consiglia di indossare una maschera o altre attrezzature per proteggere gli occhi e la pelle”, ha detto il portavoce dell’agenzia per la gestione delle calamità naturali, Raditya Jati. L’aeroporto locale di Wunopitu è stato temporaneamente chiuso e diversi voli sono stati sospesi. In Indonesia ci sono circa 130 vulcani attivi e il livello di rischio del Lewotolok è stato alzato al secondo più alto (su quattro totali) a causa delle “minacce crescenti” provocate dall’eruzione, ha detto a Reuters Pak Kasbani, il capo del Centro indonesiano per la vulcanologia e la mitigazione dei rischi geologici. Ce ne sono altri tre classificati allo stesso livello di rischio.

Leggi anche:
La Royal Family con Kate e Carlo sul balcone di Buckingham Palace

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti