Inverno alle porte: un’anteprima di freddo e neve per l’Italia

Inverno alle porte: un’anteprima di freddo e neve per l’Italia
27 novembre 2023

L’inverno fa il suo ingresso con una spinta vigorosa di freddo e neve che si preannunciano fino a quote sorprendentemente basse per questo periodo dell’anno. La settimana appena avviata si rivela intrisa di due fasi di turbolenza meteorologica che preludono all’arrivo imminente del mese di dicembre. Come comunica il sito www.ilmeteo.it, già in queste prime giornate le correnti fredde provenienti dalla Porta del Rodano, nel sud-est della Francia, causeranno la formazione di un ciclone sui mari italiani, portando precipitazioni intense e persino nevicate a quote insolitamente basse.

La prima fase perturbata è attesa per le prime ore di martedì 28, caratterizzata da contrasti marcati tra masse d’aria differenti. Questo potrebbe risultare in piogge abbondanti e nubifragi, generando il rischio di allagamenti locali, soprattutto nelle regioni del Lazio, della Campania e della Calabria. La combinazione di masse d’aria contrastanti, con mari ancora relativamente caldi, potrebbe scatenare vere e proprie tempeste con accumuli di pioggia eccezionali, fino a 150 litri in sole 24 ore, principalmente nelle suddette regioni. Le previsioni indicano nevicate fino a 500 metri sulle Dolomiti e sull’arco alpino.

Parallelamente, le temperature subiranno un brusco calo, scendendo ben al di sotto delle medie stagionali su tutto il territorio italiano, con gelate estese fino alle pianure durante le notti e le prime ore del mattino, soprattutto al Centro e al Nord. Tra giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre, una seconda fase perturbata potrebbe colpire l’Italia, portando ulteriori precipitazioni intense. Questo scenario freddo e turbolento potrebbe persistere fino all’arrivo del primo fine settimana del nuovo mese, con la possibilità di nevicate fino a quote basse. Le aree più favorevoli alle nevicate a quote sempre più basse saranno principalmente nella Valpadana centro-occidentale, senza escludere sorprese anche in alcuni settori dell’Emilia Romagna.

Leggi anche:
Raid aerei israeliani su Hodeida: risposta al drone dei miliziani Houthi contro Tel Aviv

Prospettiva giornaliera

Lunedì 27

– Nord: Progressivo aumento della copertura nuvolosa con piogge serali.
– Centro: Peggiore condizioni sul versante tirrenico con piogge, intensificate in serata.
– Sud: Peggioramento sul versante tirrenico con piogge sparse.

Martedì 28

– Nord: Residua instabilità al Nordest, altrove prevalentemente poco nuvoloso.
– Centro: Condizioni meteorologiche avverse diffuse, neve sulle zone appenniniche.
– Sud: Instabilità con precipitazioni.

Mercoledì 29

– Nord: Poco nuvoloso con gelate diffuse in pianura.
– Centro: Sereno o poco nuvoloso.
– Sud: Nuvolosità irregolare.

Si prevede l’arrivo di un nuovo e intenso maltempo a partire da giovedì, inizialmente sul Nord e successivamente coinvolgerà l’intero Paese. L’Italia si prepara a un’iniezione d’inverno precoce, con piogge intense, nevicate sorprendenti e un brusco abbassamento delle temperature. L’attenzione è fondamentale per affrontare al meglio le sfide meteorologiche che caratterizzeranno questa settimana e le prime giornate di dicembre.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti