Juventus sconfitta a Barcellona. Allegri: “Pronti per la serie A”

Juventus sconfitta a Barcellona. Allegri: “Pronti per la serie A”
Massimiliano Allegri
9 agosto 2021

Nel giorno dell’addio di Leo Messi al Barcellona, i blaugrana superano la Juventus grazie ai gol di Depay (a segno dopo 3`) e Braithwaite, favoriti da due disattenzioni della difesa bianconera, e al sigillo di Riqui Puig nel recupero. Morata pericoloso in più occasioni, ma l`ex Neto è insuperabile. Sugli spalti dello stadio Johan Cruijff applausi e cori per Messi. Massimiliano Allegri non fa drammi. “Dispiace per il risultato, ma direi che la squadra ha fatto una buona partita, soprattutto nel primo tempo. Poi ci sono stati molti cambi e sono solo pochi giorni che siamo tutti insieme, abbiamo bisogno di lavorare e trovare una condizione migliore. Abbiamo affrontato un bel Barcellona, più avanti di noi nella condizione, ma sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto. Abbiamo subito due gol evitabili, ma l’importante è farsi trovare pronti il 22 agosto per prendere i primi tre punti del campionato a Udine”.

Allegri ha proseguito, analizzando il momento di alcuni singoli: “Cristiano Ronaldo ha fatto una buona partita e si sta allenando molto bene. Stasera si è messo a disposizione della squadra come sempre, in settimana rientrerà anche Dybala e piano piano arriveremo all’inizio della stagione nelle condizioni giuste. Kaio Jorge è un ragazzo giovane con delle buone qualità, ma non cominciamo a mettergli responsabilità addosso altrimenti rischiamo di sbagliare le valutazioni. I giovani hanno bisogno di crescere, essere supportati e messi nelle condizioni di esprimersi al meglio. Dybala sta bene, rientrerà definitivamente con la squadra martedì e sabato sarà a disposizione e penso che farà parte della formazione”.

Sul mercato, con la società sempre alla ricerca di un centrocampista: “La società fa il mercato, insieme parliamo e valutiamo, poi vediamo cosa succede. L’importante è che la squadra stia lavorando, come sta facendo, nel migliore dei modi. Poi se arrivano due centrocampisti o tre difensori non lo so, l’importante è essere pronti per il 22 agosto. Ho un’ottima rosa a disposizione, Ramsey ha fatto molto bene davanti alla difesa, anche Bernardeschi ha fatto bene e credo ci siano le prospettive giuste per fare una grande annata”. Infine, una battuta sul prossimo campionato: “L’Inter ha vinto il campionato e di solito chi lo fa è sempre favorito. Poi partiremo tutti a zero punti e bisognerà cercare di farne 90 per vincere il campionato”.

Leggi anche:
"Inferno", alle Scuderie un viaggio dantesco ideato da Jean Clair
Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti