La regina di Danimarca abdica, le succederà il suo figlio maggiore Frederik

La regina di Danimarca abdica, le succederà il suo figlio maggiore Frederik
La regina Margherita II di Danimarca
1 gennaio 2024

La regina Margherita II di Danimarca ha annunciato l’abdicazione nel suo annuale discorso di fine anno. Il 14 gennaio 2024, lascia dunque il trono dopo 52 anni, e le succederà il principe Frederik, il suo figlio maggiore e il principe ereditario, che prenderà il nome di re Frederik X. La monarca compirà 84 anni il prossimo aprile, è rimasta vedova nel 2018 e recentemente ha avuto problemi di salute. Salita al trono nel 1972 in seguito alla morte del padre, la regina è molto amata dal popolo. Intellettuale e poliglotta, ha contribuito a modernizzare la monarchia danese. E così, con un carisma ineguagliabile e un indice di popolarità che sfiora l’80%, il principe Federico di Danimarca, erede al trono, si prepara a assumere le redini del paese in un contesto di crescente attenzione verso le questioni ambientali e di un profondo rispetto per la sua evoluzione personale.

A soli 55 anni, il principe Federico è il volto di una monarchia che ha saputo modernizzarsi senza perdere la sua essenza secolare. L’annuncio della regina Margrethe II, madre di Federico, di cedere il trono il prossimo 14 gennaio, dopo 52 anni di regno, segna una nuova era per la Danimarca. “Quando sarà il momento, sarò io a guidare la nave”, ha dichiarato con determinazione il principe Federico lo scorso settembre, in occasione delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della salita al trono della regina. “Vi seguirò, come voi avete seguito vostro padre, e come Christian seguirà me”, ha aggiunto, proiettando una visione di continuità e leadership nella sua futura eredità. Il percorso di Federico da adolescente ribelle a rispettato padre di famiglia è stato notevole.

La formazione militare

 

Leggi anche:
Iran, portavoce Ue: Consiglio Esteri domani, fermare escalation

Da adolescente solitario e problematico, critico nei confronti dei genitori per quello che percepiva come trascuratezza, Federico ha abbracciato la sua responsabilità con determinazione. La sua formazione universitaria in Scienze Politiche all’Università di Aarhus, completata nel 1995, è stata un punto di svolta. Il principe Federico è stato il primo membro della famiglia reale a ottenere una laurea, incluso un periodo di studio ad Harvard tra il 1991 e il 1992 sotto lo pseudonimo di Frederik Henriksen. La formazione militare nei tre corpi di difesa danesi ha contribuito a forgiare il carattere del principe, particolarmente nel corpo d’élite dei nuotatori da combattimento, dove ha acquisito il soprannome di “Pingo” (Pinguino). La sua partecipazione a una spedizione sciistica di quattro mesi e 3.500 km in Groenlandia nel 2000 ha evidenziato il suo spirito avventuroso e temerario.

 

 

La principessa Mary

 

Negli ultimi anni, Federico ha consolidato la sua popolarità attraverso iniziative come la Royal Run, una corsa a piedi che ha coinvolto l’intera Danimarca, evidenziando il suo impegno per uno stile di vita sano e attivo. La sua passione per la causa climatica lo ha reso un promotore instancabile delle soluzioni ecologiche danesi. Accanto a lui, la principessa Mary, avvocata australiana incontrata durante i Giochi Olimpici del 2000, ha condiviso il suo percorso, contribuendo a forgiare una famiglia reale moderna. I loro quattro figli, educati principalmente nel sistema statale, incarnano la volontà del principe Federico di offrire loro una vita normale, sebbene destinati a un futuro regale.

Leggi anche:
Iran, portavoce Ue: Consiglio Esteri domani, fermare escalation

Il futuro sovrano danese, insieme alla sua consorte, rappresenta un cauto adattamento ai cambiamenti della società moderna. Mentre non si prefigura una rivoluzione rispetto alla regina Margrethe II, la coppia incarna piuttosto un equilibrato proseguimento della tradizione, ma con occhi attenti alle esigenze del presente. Con l’incoronazione imminente di Federico, la Danimarca si prepara a un nuovo capitolo della sua storia, guidato da un principe che incarna il meglio del passato e abbraccia il futuro con speranza e impegno.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti