La Sicilia avrà una sua moneta e si chiamerà ‘Grano’

28 aprile 2014

I parlamentari del Partito dei Siciliani MpA sottoscriveranno il disegno di legge 730 depositato all’Ars per l’istituzione della moneta complementare denominata “Grano” da utilizzare nel territorio siciliano. “L’uso di una moneta complementare da affiancare all’Euro e che sostituisca nelle transazioni quotidiane la moneta ufficiale con un
tasso di cambio effettivo invariabile – dichiara il deputato Toti Lombardo – è una proposta interessante per offrire a cittadini ed operatori economici uno strumento per fronteggiare la crisi in atto, segnata da una gravissima carenza di liquidità”. Secondo il figlio dell’ex governatore, il testo della bozza legislativa “è certamente perfettibile, ma è importante che questa iniziativa, che nasce da un movimento spontaneo di migliaia di cittadini e dell’associazione Progetto Sicilia, trovi uno sbocco istituzionale nella sede più adatta, che non può che essere l’Ars”.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
ArcelorMittal pronta a lasciare Taranto per un miliardo, governo smentisce


Commenti