L’allarme di Borrell: rischio guerra ad alta intensità in Ue

L’allarme di Borrell: rischio guerra ad alta intensità in Ue
Josep Borrell
9 aprile 2024

José Borrell, l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per la Politica Estera, ha lanciato un segnale di allarme oggi, sottolineando che la possibilità di una guerra ad alta intensità in Europa non è più una mera speculazione, ma un rischio concreto che incombe sull’orizzonte. Le sue parole, pronunciate durante il Forum Nueva Economia a Madrid, riflettono una crescente preoccupazione per la sicurezza e la stabilità del continente. “Bisogna comprendere che la possibilità di una guerra ad alta intensità in Europa non è più una fantasia. Siamo obbligati a fare tutto il possibile per evitarla. Per contenere il nemico, abbiamo bisogno di risorse”, ha dichiarato Borrell.

L’ex ministro degli Esteri spagnolo ha sottolineato il cambiamento nel panorama geopolitico europeo, da un’era in cui sembrava che una “corona di amici” circondasse il continente dopo la caduta del muro di Berlino, a una situazione in cui si osserva una “corona di fuochi” di instabilità, dall’Africa settentrionale al Caucaso, passando per il Medio Oriente e il Baltico. “Un anello di fuoco ci circonda. Penso che stiamo vivendo un momento molto importante nella costruzione europea perché la guerra si profila all’orizzonte e non è una cosa da poco”, ha affermato Borrell.

In risposta a questa crescente minaccia, Borrell ha sottolineato l’importanza di rafforzare le capacità difensive dell’Europa. Tuttavia, ha chiarito che non è realistico aspettarsi un esercito comune europeo nel prossimo futuro e che la responsabilità della difesa continuerà a spettare agli Stati membri. Queste osservazioni arrivano in un momento di crescente tensione geopolitica nel continente europeo, con la Russia che continua a esercitare pressioni nei confronti dei suoi vicini orientali, la destabilizzazione in corso in Medio Oriente e i timori di nuovi conflitti nell’area del Mar Nero e del Mediterraneo.

Leggi anche:
Meloni ribattezza 'Gli appunti di Giorgia': "Vera TeleMeloni è questa"

Borrell ha inoltre ribadito l’importanza di rafforzare la cooperazione tra l’UE e la NATO, suggerendo che un modo per farlo potrebbe essere quello di aumentare le capacità di difesa europea. Mentre l’Europa affronta questa nuova fase di incertezza e instabilità, le parole di Borrell richiamano l’attenzione sull’urgente necessità di affrontare le sfide della sicurezza con determinazione e cooperazione, al fine di preservare la pace e la stabilità nel continente.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti