L`anticiclone scricchiola: fine giugno con temporali e grandine

L`anticiclone scricchiola: fine giugno con temporali e grandine
28 giugno 2023

L`anticiclone Scipione inizia a cedere sul fianco settentrionale: i primi temporali, a tratti intensi, sono già arrivati soprattutto sul Triveneto, per poi raggiungere localmente anche il Centro. Oggi, specie sul settore nordorientale, le massime saranno fino a 10 gradi più basse rispetto ai valori registrati ieri. Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma lo scricchiolio dell`anticiclone africano Scipione, colpito di striscio dal passaggio di una perturbazione scandinava dalla Danimarca verso Repubblica Ceca, Slovacchia ed Ungheria.

Oltre alla perturbazione scandinava, alla fine del mese è previsto un attacco ancora più organizzato da parte di un fronte atlantico collegato al Ciclone d`Islanda. Nelle prossime ore, intanto, prevediamo qualche acquazzone isolato ancora al Nord, specie a ridosso dell`Appennino e sul Piemonte poi verso il Centro, Toscana e Marche in primis. Altrove il sole sarà prevalente e ci attendiamo massime non eccessive, sui 32-33°C, salvo picchi fino a 36°C solo in Sicilia. Giovedì il tempo inizierà a peggiorare verso il Nord-Ovest, Piemonte, Valle d`Aosta e Ponente Ligure, con l`arrivo delle prime piogge dal pomeriggio: sarà una giornata di attesa, prima dell`importante perturbazione atlantica islandese in discesa durante l`ultimo giorno di giugno.

 

L`anticiclone Scipione si ritira

 

Venerdì 30 giugno, qualora la previsione venisse confermata al 100%, ci attendiamo dunque intensi rovesci e temporali in spostamento dal Nord-Ovest verso il Nord-Est e le regioni centrali: dato il contesto perturbato, l`anticiclone Scipione si ritirerà in fretta e furia verso il Nord Africa, verso casa sua, e lascerà calare il termometro ovunque da Nord a Sud, anche se al meridione resteranno ampi momenti soleggiati. La proiezione per il weekend, il primo di luglio, indica poi ancora delle piogge specie il sabato, al mattino e verso le regioni centrali; da domenica si apriranno invece lunghe fasi asciutte e via via più calde, ma non saranno giornate afose ed opprimenti come quelle vissute con l`Anticiclone africano Scipione. Il tempo infatti, con l`inizio di luglio, potrebbe essere soleggiato, ma non asfissiante: dopo mattinate serene, i modelli matematici vedono la frequente possibilità di qualche temporale pomeridiano rinfrescante, di breve durata e localizzato, capace di mantenere temperature su valori gradevoli e prevalenza di sole. Buone notizie per i vacanzieri dopo l`assalto atlantico di fine giugno.

Leggi anche:
Arrestato in Groenlandia l'ambientalista Paul Watson
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti