Lazio-Roma 1-0: derby deciso da un gol di Zaccagni

Lazio-Roma 1-0: derby deciso da un gol di Zaccagni
Mattia Zaccagni
19 marzo 2023

Un gol di Mattia Zaccagni al 65′ decide il derby della capitale numero 180. Primo tempo con poche occasioni e tanta tensione: la Roma resta in 10 dal 32′ per l’espulsione di Ibanez e all’intervallo rimane senza Dybala, sostituito da Llorente. Nella ripresa forcing della Lazio fino alla rete, i giallorossi pareggiano subito con l’autorete di Casale ma un fuorigioco di Smalling pescato dal Var rende tutto vano. La Lazio torna a vincere due derby in Serie A nella stessa stagione dopo 11 anni e sono secondi a -19 dal Napoli

27ª giornata Sassuolo-Spezia 1-0, Atalanta-Empoli 2-1, Monza-Cremonese 1-1, 18 Salernitana-Bologna 2-2, Udinese-Milan 3-1, Sampdoria-Verona 3-1, Fiorentina-Lecce 1-0, Torino-Napoli 0-4, Lazio-Roma 1-0, 20:45 Inter-Juventus.

Classifica: Napoli 71, Lazio 52, Inter 50, Milan, Roma 47, Atalanta 45, Juventus (-15), Udinese 38, Fiorentina, Torino, Bologna 37, Sassuolo 36, Monza 34, Empoli 28, Lecce 27, Salernitana 26, Spezia 24, Verona 19, Sampdoria 15, Cremonese 13.

28ª giornata sabato 1 aprile ore 15 Cremonese-Atalanta, ore 18 Inter-Fiorentina, ore 20.45 Juventus-Verona, domenica 2 aprile ore 12:30 Bologna-Udinese, ore 15 Monza-Lazio, Spezia-Salernitana, ore 18 Roma-Sampdoria, ore 20:45 Napoli-Milan, lunedì 3 aprile ore 18:30 Empoli-Lecce, ore 20:45 Sassuolo-Torino.

Parla Spalletti

“Si diceva che avremmo avuto problemi dopo la sosta, ci sono state trasmissioni mirate perché dovevamo essere quelli che subivano le maggiori difficoltà dopo il Mondiale… Non è stato così, le hanno subite gli altri”. Luciano Spalletti si gode il suo Napoli, il 4-0 al Torino ed uno scudetto al quale manca soltanto la data. Abbiamo fatto una grande partita contro un grande avversario. Come l’Atalanta, abbiamo affrontato con le stesse caratteristiche e qualità dell’avversario. Abbiamo eluso il soffocamento del Toro, hanno vinto una grande partita in maniera meritata. E’ lo stesso discorso di sempre: ho qualche timore, c’è la partenza dei nazionali e sono cose che possono disturbare e ti fanno essere meno pronto, invece la reazione è stata micidiale. Abbiamo preso un vantaggio verso qualcuno e l’abbiamo portata a casa”.

Napoli che continua ad allungare sulle inseguitrici: “Fanno venire il dubbio che le inseguitrici facciano poco, ma stiamo facendo cose straordinario. Non è colpa o demerito di chi insegue, ma è merito dei calciatori del Napoli. Si diceva che avremmo avuto problemi dopo la sosta, ci sono state trasmissioni mirate perché dovevamo essere quelli che subivano le maggiori difficoltà dopo il Mondiale…Non è stato così, le hanno subite gli altri”. “La doppietta di Osimhen? Le sue finalizzazioni e l`andarci di testa evidenziano la grande qualità nel gioco aereo. Il gol su primo o secondo palo a seconda del cross dipendono da dove arriva il pallone, se dalla linea laterale oppure se a ridosso dell`area”.

Un Napoli insaziabile quello di Spalletti: “La fame di questa squadra è corretta. È l`ennesima volta che parlo coi ragazzi prima della partita, avendo il sentore che possa esserci appagamento, e loro rispondono che sono fatti di una pasta diversa. Vogliono essere qualcuno, farsi ricordare per gente che ha vestito questa maglia. Chi ha fame non tiene sonno, si dice a Napolià”. Altra partita da protagonista per Victor Osimhen, doppietta di testa e sempre più capocannoniere del torneo con 21 gol. “Congratulazioni alla squadra – ha detto l`attaccante del Napoli -, sono rimasto sorpreso per quanti tifosi ci fossero oggi. È stata una vittoria importante”. “Vinceremo il Tricolor”, cantavano i tifosi sugli spalti dello stadio Olimpico Grande Torino: “Vogliamo darglielo questo prestigioso premio – la risposta di Osimhen -, aspettano da tanti anni. L`importante è continuare su questa strada che è quella giusta”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti