L’Ue rinnova impegno verso Kiev. Nuova strategia industriale della difesa

L’Ue rinnova impegno verso Kiev. Nuova strategia industriale della difesa
Ursula Von der Leyen
1 febbraio 2024

Il Consiglio europeo ha ufficialmente riconfermato il suo saldo impegno nei confronti dell’Ucraina, sottolineando “l’unità e la prontezza” del Vecchio Continente nel fronteggiare le sfide future. “Oggi è un giorno molto speciale. Con questo accordo, l’Europa resta unita ed è ben attrezzata per affrontare le sfide future. In altre parole, oggi l’Europa è diventata più forte” ha detto al termine del vertice straordinario dell’Ue a Bruxelles, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sottolineando l’importanza di sostenere l’Ucraina, evidenziando il ruolo cruciale che il paese svolge nella difesa degli interessi europei.

“Sappiamo tutti che l’Ucraina sta combattendo per noi – ha aggiunto il capo dell’esecutivo europeo -. Quindi li sosterremo con i finanziamenti necessari e forniremo loro quella prevedibilità che è tanto necessaria, e che meritano”. Ha poi annunciato l’assegnazione di 50 miliardi di euro per quattro anni come sostegno macroeconomico a Kiev, inviando un chiaro messaggio a Putin: “Questi 50 miliardi di euro mandano anche un messaggio molto forte a Putin, proprio alla vigilia del secondo anniversario della sua brutale invasione dell’Ucraina”.

La revisione del bilancio pluriennale 2021-2027, approvata dal Consiglio europeo, è stata descritta da von der Leyen come un successo che riflette le priorità della Commissione: “Abbiamo ottenuto l’80% dei finanziamenti che avevamo richiesto. Abbiamo dovuto fare delle scelte difficili, ma abbiamo ottenuto un ottimo risultato”. Questo bilancio, che include 64,6 miliardi di euro di spese a carico dell’UE, prevede anche 21 miliardi di “soldi freschi” e 10,6 miliardi di fondi “riorientati” da programmi esistenti.

Leggi anche:
Biden e Trump si sfidano sull'immigrazione al confine con il Messico

La presidente della Commissione ha ribadito l’impegno dell’Ue nella gestione delle sfide globali, dichiarando: “Con questo accordo, abbiamo riaffermato il nostro impegno nella lotta all’immigrazione clandestina, a sostenere i nostri partner nei Balcani occidentali con il nostro piano di crescita, e i partner del ‘vicinato meridionale'” nella sponda Sud del Mediterraneo. Infine, von der Leyen ha annunciato la presentazione imminente di una nuova strategia industriale della difesa: “Stiamo lavorando per portare il nostro settore della difesa al livello successivo. Con questa strategia miriamo a far sì che l’Europa passi dalla risposta all’emergenza alla preparazione alla difesa (‘defence readiness’)”.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti