Macron ospiterà il vertice per nuovo Patto finanziario mondiale

Macron ospiterà il vertice per nuovo Patto finanziario mondiale
Eliseo, sede della presidenza della Repubblica francese
20 giugno 2023

Su iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron, Parigi ospiterà, il 22 e 23 giugno, un vertice volto a definire “un nuovo patto finanziario mondiale”. Promotore di un nuovo multilateralismo, il presidente francese punta ad avviare così una revisione del sistema ereditato dalla II Guerra mondiale che tenga conto dell’emergere di nuove potenze e dello scenario internazionale venutosi a creare dopo la pandemia di Covid e la guerra in corso in Ucraina, che rilanci la cooperazione tra Nord e Sud del mondo per ridurre i “divari climatici, economici e tecnologici che rischiano di frammentare il mondo”, si legge sulla pagina web dell’evento.

Nella capitale francese sono attesi una cinquantina di capi di Stato e di governo, rappresentanti delle istituzioni internazionali e della società civile, con l’obiettivo di “ricostruire la fiducia nel sistema internazionale” e rilanciare un’azione comune nella lotta alla povertà e ai cambiamenti climatici. Per questo, hanno sottolineato gli organizzatori, serve “un nuovo consenso che permetta di definire regole eque, condividere il fardello della crisi ambientale e creare prosperità e sicurezza per tutti i paesi”.

 

Attesi 50 capi di Stato e di governo

 

“Il vertice per un nuovo patto finanziario mondiale consentirà di definire i principi delle riforme da attuare e di tracciare un cammino verso una partenariato finanziario più equilibrato tra Sud e Nord”, hanno aggiunto gli organizzatori, citati da Les Echos. Inoltre, “avvierà il cammino verso nuovi accordi per affrontare l’eccessivo indebitamento e consentire a più paesi di accedere ai finanziamenti di cui hanno bisogno per investire nello sviluppo sostenibile, preservare la natura, ridurre le emissioni e proteggere le popolazioni dalla crisi ambientale”.

Leggi anche:
Il parlamento ha approvato in via definitiva la legge sull’autonomia differenziata

 

Il vertice si aprirà il 22 giugno

 

Il vertice si aprirà il 22 giugno con gli interventi di Macron, del presidente del Niger, Mohamed Bazoum, e del Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. Dopo la cerimonia di apertura si terranno sei tavole rotonde, a cui prenderanno parte, tra gli altri, i presidenti di Repubblica del Congo, Egitto, Tunisia, Sudafrica, Ciad, Sri Lanka, Senegal, Ghana, Nigeria e Cuba; i vertici dell’Unione europea, Ursula von der Leyen e Charles Michel; i premier di Cina, Pakistan, Etiopia e Haiti; e il ministro delle Finanze dell’India e il ministro degli Esteri del Giappone. Il giorno dopo si terrà una cerimonia di chiusura in cui verranno presentate le conclusioni del vertice.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti