Maltempo in Emilia Romagna: 2 vittime, allagamenti ed evacuazioni

Maltempo in Emilia Romagna: 2 vittime, allagamenti ed evacuazioni
3 maggio 2023

E’ emergenza maltempo in Emilia Romagna: le forti piogge hanno fatto esondare il fiume Lamone, che ha superato la terza soglia di allerta e rotto un argine a Boncellino, provocando allagamenti nel Ravennate e in particolare nell’area tra Faenza e Bagnacavallo dove sono in corso evacuazioni. Sono 400 gli interventi dei vigili del fuoco: abitazioni evacuate precauzionalmente anche a Dovadola (FC) per una frana, a Monzuno e Castel San Pietro (BO) per allagamenti. A Villanova sono state chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Secondo quanto riferito dagli esperti di 3Bmeteo, a Ovest anche il Senio è oltre la terza soglia di allerta, così come il Santerno a Massa Lombarda, il Sillaro a Sesto Imolese, l’Idice a Castenaso, il Tiepido a Fossalta (Modena est).

Al momento le piogge sono concentrate tra le zone di Parma e Bologna, ma nella notte gli accumuli pluviometrici hanno superato i 30mm sulle zone appenniniche tra Bolognese e Forlivese, che si sommano a quelli ingenti di ieri che avevano localmente superato i 130mm. Sono state anche inviate sezioni operative vigili del fuoco da Veneto e Lombardia, mezzi anfibi da Lombardia e mezzi movimento terra dalla Toscana. “Seguo con grande attenzione l’evolversi della situazione critica che si è determinata nelle ultime ore in Emilia-Romagna, a seguito delle abbondanti piogge – ha detto il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci-. Ho già sentito il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida, che mi ha assicurato un suo sopralluogo in alcune aziende agricole colpite, mentre con il capo del nostro dipartimento Fabrizio Curcio abbiamo concordato che si recherà subito a Bologna per fare il punto della situazione”. 

“Siamo al lavoro per cercare di arginare una situazione che non ha precedenti storici” per “il livello di acqua caduta ininterrottamente per più di 48 ore” ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. “Attualmente “l’emergenza non è terminata, abbiamo diversi fiumi ancora di colore rosso, livello 3, per lo stato di rischio, e altri di colore arancione, con un rischio di livello 2”. Il maltempo ha colpito la regione e provocato “due vittime: una persona morta nel crollo di un’abitazione a Fontanelice, nell’imolese, a causa di una frana; un signore ottantenne nel comune di Castelbolognese che pare abbia superato in bici da solo una zona dove non si poteva entrare e sia stato travolto dall’acqua”.

Leggi anche:
Pentagono: dal 7 ottobre Israele ha ucciso 25mila fra donne e bambini
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti