Mattarella a Codogno, il Presidente richiama politica a unità morale

Mattarella a Codogno, il Presidente richiama politica a unità morale
Sergio Mattarella
2 giugno 2020

Fino all’anno scorso c’era la festa della Repubblica nei Giardini del Quirinale, che chiamava a raccolta il mondo istituzionale, politico, imprenditoriale, intellettuale, artistico, sociale. Lunghe file per salutare, nel corso del ricevimento, il presidente della Repubblica sulla terrazza della Coffee House, edificio settecentesco all’interno dei Giardini. Sempre la Coffee House protagonista ieri della Festa della Repubblica ma in piena emergenza coronavirus e con intorno giardini deserti questa volta. Sulla terrazza i 15 elementi, distanziati di due metri l’uno dall’altro, dell’orchestra del teatro dell’Opera di Roma che hanno eseguito il “Concerto dedicato alle vittime del coronavirus” con musiche di Mozart, Vivaldi, Puccini.

Concerto, trasmesso in diretta tv, che è stato preceduto dall’intervento del capo dello Stato Sergio Mattarella. Un avvenimento dal forte significato simbolico mentre l’Italia cerca di riprendersi dalla drammatica epidemia di coronavirus e dai duri mesi di lockdown. La dimostrazione di una Italia, nella sua più alta istituzione, vicina a chi ha sofferto, e nello stesso tempo sprone per un forte impegno che porti al ritorno alla normalità. Il senso dell’intervento di Mattarella è tutto qui, dedicare un concerto – nel giorno della ‘festa’ degli italiani – alle vittime dell’epidemia e a tutti i concittadini in un modo o nell’altro coinvolti. E annuciare (anche se impegno reso noto dai suoi uffici già nei giorni scorsi) la visita oggi a Codogno, il luogo simbolo dell’inizio dell’epidemia di Covid19 nel nostro Paese.

L’intervento di Mattarella è stato soprattutto rivolto al Paese, a chi ha sofferto ma anche a coloro (a partire dagli operatori sanitari) che si sono impegnati senza sosta per fronteggiare l’epidemia. Ma è stata anche l’occasione per richiamare le forze politiche a quella “unità morale” che serve in casi come questi, invitando a ricordare che si è “uniti da un comune destino” e che non si deve brandire la sofferenza come un’arma da usare nel pur legittimo scontro politico. L’attesa però, dopo le parole di ieri, è soprattutto per gli appuntamenti di oggi di Mattarella. Il 2ugno è consuetudine del Quirinale aprire i Giardini ai cittadini. Ecco, oggi sarà il capo dello Stato che si recherà dagli italiani.

Leggi anche:
Berlusconi e il fantasma larghe intese. Lega-Fdi: mai a un "inciucio", solo voto

Dopo la pubblicazione sul sito del Quirinale del messaggio inviato come ogni anno dal Capo dello Stato ai Prefetti italiani intorno alle 8, la giornata del Presidente della Repubblica si aprirà con la tradizionale deposizione di una corona di alloro all’Altare della Patria. Alle 11 è previsto l’arrivo del presidente a Codogno, dove terrà un breve discorso. Mattarella farà poi rientro a Roma, dove alle 19 presenzierà al concerto all’ospedale Spallanzani (altro luogo simbolo dell’epidemia) organizzato dalla Regione Lazio.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it



Commenti