Messo in sicurezza 80% discariche: “Multa UE ridotta di 12 volte”

13 maggio 2024

Ad oggi, su 81 discariche consegnate il 24 marzo 2017 nelle mani del Commissario di Governo per la bonifica dei siti inquinati, oltre l`80% è stato portato fuori dalla procedura di infrazione UE (65 espunte + 9 al vaglio UE), permettendo all`Italia di risparmiare oltre 25 milioni di euro ogni anno. La sanzione europea, comminata nel 2014 per un importo complessivo di 42,8 milioni di euro è ad oggi ridotta a 3,6 milioni (circa 1/12 di quella iniziale), con un risparmio economico dal 2017 per i siti espunti dalla sanzione di oltre 158 milioni di euro, “raggiungendo il duplice obiettivo della restituzione alla collettività di terreni più salubri e di un cospicuo risparmio economico per l`erario”.

Sono i risultati che emergono dalla 13ma Relazione semestrale sullo stato delle discariche abusive italiane, che sarà illustrata domani dal Commissario Unico alle bonifiche generale Giuseppe Vadalà, con la task-force messa a disposizione dai Carabinieri per far fuoriuscire l`Italia dalla procedura d`infrazione europea. Nei sette anni sono state circa 2000 le missioni effettuate sul territorio nazionale, 47 le note inviate alla Magistratura e alle Procure sui territori, ed oltre 700 le gare pubbliche avviate e concluse. Il documento segna anche il percorso finale verso la conclusione della missione: chiudere gli ultimi dossier di espunzione (7) entro la fine del 2025 e completare anche il raggiungimento degli obiettivi dettati dal PNRR (inseriti nel Piano Nazionale).

Leggi anche:
Premierato, rissa sfiorata. La Russa sospende e convoca capigruppo
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti