Il Milan ai cinesi. Berlusconi: si chiude un’epoca. Occhio al derby

Il Milan ai cinesi. Berlusconi: si chiude un’epoca. Occhio al derby
12 aprile 2017

Si chiude un’epoca, restero’ il presidente piu’ titolato al mondo… Silvio Berlusconi si appresta a mettere fine alla lunga trattativa che portera’ i cinesi a rilevare il Milan. Domani e’ prevista la firma e il Cavaliere vedra’ Li Yonghong ad Arcore, poi lascera’ la scena. Non accettera’ la presidenza onoraria, “per ora non ci penso proprio”, ha spiegato ai fedelissimi. Una pagina lunga piu’ di 30 anni. Dal 1986, con l’immagine dell’elicottero con cui atterro’ all’Arena – era il 18 luglio – accompagnato in sottofondo dalla “Cavalcata delle Valchirie” di Wagner.

Sotto la sua presidenza il Milan ha vinto 29 trofei (8 scudetti, 1 Coppa Italia, 6 supercoppe italiane, 7 Champions League o coppe dei Campioni, 5 supercoppe europee, 2 supercoppe intercontinentali e un mondiale per club), sette i Palloni d’oro conquistati dai calciatori rossoneri. Ora l’auspicio, ripetuto dall’ex premier anche in queste ore ai suoi interlocutori, e’ che il Milan possa ritornare ai fasti di un tempo. Entrera’ in un mercato che puo’ raccogliere 230 milioni di tifosi, potra’ essere quotato in Borsa, dovrebbero arrivare soldi freschi non solo per ripianare le perdite ma soprattutto per rimettere mano alla squadra. Il Cavaliere sognava una formazione impostata su giovani calciatori italiani, punta per esempio sull’importanza di confermare Donnarumma, ma non sara’ piu’ lui a cercare di dettare la ‘linea’ ad allenatori e a giocatori. Venerdi’ ci sara’ la conferenza stampa di presentazione della nuova proprieta’ con l’assemblea dei soci e il nuovo Cda. Poi sara’ derby.

Leggi anche:
Implacabile Novak Djokovic, Lorenzo Musetti si ferma in semifinale
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti