Multa da 1 milione a Trenitalia: vessa i senza biglietto

17 novembre 2014

Multa di un milione di euro a Trenitalia da parte dell’Antitrust per le sanzioni ai viaggiatori senza biglietto. Al termine di un procedimento, l’authority ha deciso di multare la società del gruppo Fs per il “sistema di accertamento e repressione delle ‘irregolarità di viaggio’ nel trasporto ferroviario passeggeri di media e lunga percorrenza in ambito nazionale”. “Molte di queste fattispecie – spiega l’Autorità – vengono comprese nella categoria mancanza di biglietto”. Ma la procedura, “applicata rigidamente dal personale di controllo, viene giudicata ‘afflittiva’ dall’Antitrust, perchè impone al trasgressore, oltre al pagamento del prezzo dovuto per il viaggio in corso, anche una ‘sovrattassa’ (da 50 a 200 euro) e un’ulteriore somma a titolo di ‘oblazione’. Questo accade “anche quando i passeggeri sono nell’impossibilità, per forza maggiore o addirittura disservizio imputabile alla stessa Trenitalia, di regolarizzare la propria posizione e anche a fronte di posti liberi a bordo treno”. Per l’Antitrust, quindi, “l’attuale regime di controllo dei titoli di viaggio mira non solo a reprimere gli abusi, ma è strumentale alla rigidità del sistema tariffario” in contrasto con il codice del consumo.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it
Leggi anche:
Redditometro, Giorgia Meloni annuncia la sospensione del decreto


Commenti