Nasa “vede” le prime galassie dell’universo: erano luminosissime

Nasa “vede” le prime galassie dell’universo: erano luminosissime
21 novembre 2022

Il telescopio spaziale della Nasa James Webb ha colto immagini di alcune tra le prime luminosissima galassie, che si sono formate appena 350 milioni di anni dopo il big bang. Se i risultati fossero verificati, l’ammasso di stelle appena scoperto batterebbe la galassia più distante identificata dal telescopio spaziale Hubble, che si è formata 400 milioni di anni dopo l’inizio dell’universo. Lanciato a dicembre come successore di Hubble, il telescopio Webb sembra aver scoperto he le stelle potrebbero essersi formate prima di quanto si pensasse, forse già un paio di milioni di anni dopo il big bang. Le ultime scoperte di Webb sono state dettagliate nelle Astrophysical Journal Letters da un team internazionale guidato da Rohan Naidu dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics.

L’articolo approfondisce due galassie eccezionalmente luminose, la prima che si pensa si sia formata 350 milioni di anni dopo il big bang e l’altra 450 milioni di anni dopo. Sebbene alcuni ricercatori riferiscano di aver scoperto galassie ancora più vicine alla nascita dell’universo 13,8 miliardi di anni fa, quelle candidate devono ancora essere verificati, hanno detto gli scienziati in una conferenza stampa alla Nasa. “E’ un momento molto dinamico”, ha affermato Garth Illingworth dell’Università della California, Santa Cruz, coautore dell’articolo pubblicato giovedì. “Ci sono stati molti annunci preliminari di galassie ancora precedenti, e stiamo ancora cercando di capire come comunità quali di queste potrebbero essere reali”.

Leggi anche:
Usa ecco il B-21 "Raider", può viaggiare senza equipaggio

Tommaso Treu dell’Università della California, Los Angeles, uno scienziato capo del programma scientifico di Webb, ha affermato che le prove presentate finora “sono sufficientemente solide” per la galassia che si ritiene si sia formata 350 milioni di anni dopo il big bang. Se i risultati saranno verificati e verranno trovate altre galassie precoci, per Raidu e il suo team Webb “si rivelerà un grande successo nello spingere la frontiera cosmica fino all’orlo del big bang”. “Quando e come si sono formate le prime galassie rimane una delle domande più intriganti”, hanno scritto i ricercatori. L’osservatorio da 10 miliardi di dollari – il più grande e potente telescopio mai inviato nello spazio – si trova in un’orbita solare a 1,6 milioni di chilometri dalla Terra. L’attività scientifica completa sono iniziate durante l’estate e da allora la Nasa ha rilasciato una serie di straordinarie istantanee dell’universo.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti