Nato: la guerra in Ucraina può durare mesi o anni

Nato: la guerra in Ucraina può durare mesi o anni
Jens Stoltenberg
6 aprile 2022

La guerra in Ucraina deve “finire ora” ma dobbiamo anche essere realisti e sapere che in realtà il conflitto “puo’ durare ancora mesi o anni” ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa a Bruxelles. “Prima di tutto – ha detto Stoltenberg – questa guerra deve finire ora, è necessario che il presidente Putin ritiri le sue truppe e le sue forze, e la smetta di attaccare paesi sovrani indipendenti come l’Ucraina e rimanendo in buona fede e per trovare una soluzione politica”. “Ma allo stesso tempo – ha aggiunto – dobbiamo essere realistici e renderci conto che questo conflitto può durare a lungo, per molti mesi o addirittura anni”. 

“Credo anche che – ha proseguito – indipendentemente da quando finirà la guerra, questa situazione abbia implicazioni a lungo termine per la nostra sicurezza. Perché abbiamo visto la brutalità, abbiamo visto la volontà del presidente Putin nell’ usare la forza militare per raggiungere i suoi obiettivi”. “L’invasione dell’Ucraina è stata un campanello d’allarme. Ma è iniziata nel 2014. Quindi, dal 2014, abbiamo implementato i maggiori rinforzi della nostra difesa collettiva. Quindi, la Nato era in realtà abbastanza ben preparata quando la Russia ha invaso l’Ucraina per la seconda volta, e il giorno dell’invasione abbiamo attivato i nostri piani di difesa e schierato migliaia di truppe aggiuntive nella parte orientale dell’alleanza”.

Leggi anche:
Ultime trattative su liste Pd, domenica annuncio Schlein. I primi nomi

Intanto, il governo di Kiev ha invitato mercoledì gli abitanti dell’Ucraina orientale a evacuare la regione “subito”, mentre crescono i timori di una grande offensiva dell’esercito russo sul Donbass, ora obiettivo prioritario del Cremlino. Le autorità regionali “chiedono alla popolazione di lasciare questi territori e di fare di tutto per garantire che le evacuazioni avvengano in modo organizzato”, ha dichiarato su Telegram il vice primo ministro Iryna Vereshchuk. Per “evitare la morte” ha aggiunto, bisogna farlo “subito”. Il consiglio comunale cittadino, frattanto, fa sapere che sono state uccise a Kiev 89 persone, tra cui quattro bambini, da quando la Russia ha invaso l’ Ucraina il 24 febbraio. In una dichiarazione, il consiglio ha affermato che altre 398 persone sono state ferite e 167 edifici residenziali danneggiati dagli scioperi russi.

Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti