Nel Lazio Rocca al lavoro sulla squadra. E quota interim Sanità

Nel Lazio Rocca al lavoro sulla squadra. E quota interim Sanità
Francesco Rocca
14 febbraio 2023

Il toto nomi dei protagonisti della prossima giunta regionale del Lazio ha preso il via, e il neoeletto presidente Francesco Rocca sta facendo i conti con i nomi di chi potrà riunirsi intorno al tavolo di via Cristoforo Colombo e decidere le sorti del territorio. Già da ieri, a urne ancora aperte, nel Salone delle Fontane all’Eur dove era riunito il Comitato Rocca, si parlava dei prossimi assessori regionali. Unico rumors certo la sanità, “potrebbe trattenerla a sè” ha spiegato ai giornalisti un esponente di Fratelli d’Italia. E oggi Rocca ha confermato. Potrebbe trattenere la delega alla sanità, del resto lo aveva fatto comprendere anche ieri a risultato certo. Oggi lo ha ribadito.

“La delega alla sanità e al bilancio? Eh, ma qualcos’altro e così non vivo più, sto riflettendo, ma non sulla delega al bilancio, semmai alla sanità”. Rocca la sanità non la molla. È il tema su cui più si è speso in campagna elettorale, la sua priorità per restituire “dignità” ai cittadini laziali. Lo ha detto da subito “non c’è tempo da perdere”. Ma il Lazio non è solo sanità. Fratelli d’Italia è vincitore assoluto e, tra i possibili aspiranti assessori, Antonello Aurigemma, Fabrizio Ghera, Giancarlo Righini, e poi Roberta Angelilli. La Lega preme e lo ha fatto sapere con un messaggio del senatore Claudio Durigon.”Se ci spetterà almeno un assessorato? Speriamo qualcosa in più questo 8,5% non è così malvagio dai” ha fatto sapere. Del resto i candidati stanno facendo oggi i conti con il loro futuro. E anche da quello dipenderà un possibile assessorato.

Leggi anche:
Oltre 7 miliardi alla Sicilia, Meloni e Schifani firmano l'accordo sui fondi Fsc
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti