Nel Regno Unito si sperimenta la terza dose del vaccino anti-Covid

Nel Regno Unito si sperimenta la terza dose del vaccino anti-Covid
Boris Johnson
19 maggio 2021

Nel Regno Unito parte la sperimentazione della terza dose del vaccino anti-covid. La sperimentazione coinvolge quasi 3.000 volontari e mira a indagare quali potrebbero essere le dosi di “richiamo” per proteggersi da nuove varianti e impedire una potenziale nuova ondata di infezioni questo inverno, anche a causa della diminuzione degli anticorpi nei già vaccinati. Lo ha annunciato il ministro della sanità, Matt Hancock. Lo studio, battezzato Cov-Boost, “è il primo al mondo” sull’impatto di una terza dose sulle risposte immunitarie dei pazienti, studierà l’effetto di somministrare una dose aggiuntiva di uno dei sette diversi vaccini a 2.886 partecipanti del Regno Unito che hanno già ricevuto due dosi di vaccini Pfizer / BioNTech o Oxford / AstraZeneca.

Sarà testato come terza dose, oltre Pfizer e Astrazeneca, anche il vaccino di Moderna, già approvato, il Janssen e Novavax che sono in fase di approvazione, e due vaccini che sono in fase tre di sperimentazione, il CureVac (vaccino a mRna) e il Valneva, che usa il virus ucciso di Sars-CoV-2 per stimolare la risposta del sistema immunitario. Oltre ad esaminare il livello di protezione offerto da una terza dose, lo studio esaminerà anche eventuali effetti collaterali innescati dai richiamo. I risultati saranno utilizzati dal Joint Committee on Vaccination and Immunization è un comitato consultivo di esperti indipendenti (JCVI) per decidere se è necessaria una dose di richiamo e quale dei vaccini è il più adatto a questo uso. I risultati dovrebbero essere noti in autunno, ha fatto sapere il ministro Gb. askanews

Leggi anche:
Trovato morto il marito dell'eurodeputata Francesca Donato
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti