Oltre 3000 immigrati sbarcati in Sicilia

31 maggio 2014

Un afflusso inarrestabile sulle coste siciliane. Oltre tremila e’ il conteggio aggiornato finora. Destinazioni soprattutto Pozzallo e Porto Emedocle. Ma anche Lampedusa, da dove pero’ il sindaco Giusi Nicolini attraverso Twitter, mette le mani avanti, e fa sapere: “Il nostro centro e’ chiuso e ripartiranno nel pomeriggio”. Secondo quanto rende noto la Marina militare il rimorchiatore “Asso 25” ha soccorso circa 1.300 immigrati; ha fatto poi rotta su Pozzallo scortato da nave “Libra” della Marina militare che preso a bordo altre 450 persone soccorse ieri nel Canale di Sicilia, nell’ambito dell’operazione ‘Mare nostrum’. Nella notte soccorsi da nave “San Giorgio” a sud di Lampedusa 266 migranti, tra cui 29 donne (tre in gravidanza) e 12 bambini, e poi affidati a Guardia Costiera e Finanza.

Ad assisterli anche i militari dell’Esercito, impiegati a Lampedusa nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, ma per loro e’ stato stabilito il trasferimento immediato a Porto Empedocle. Una donna al nono mese di gravidanza era stata trasferita da nave “Libra” a Lampedusa con una motovedetta della Guardia costiera. Nella notte altri due migranti erano stati trasportati con un elicottero all’ospedale dell’isola. Porto Empedocle e’ peraltro meta nel pomeriggio di altre 838 persone: su nave “Euro” della Marina militare 531 migranti di nazionalita’ eritrea, siriana, tunisina e palestinese, tra cui 121 donne, 4 delle quali in stato di gravidanza, e 42 minori; sul pattugliatore “Peluso” della Guardia costiera 307 siriani, tra cui 49 donne e 52 minori.

Leggi anche:
La guerra di logoramento di Putin, a due anni dall'invasione l'Ucraina ancora resiste
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti