Omicidio Loris, si scatena una lite in carcere tra Veronica e il marito

Omicidio Loris, si scatena una lite in carcere tra Veronica e il marito
4 aprile 2015

Davide Stival è andato a trovare nel carcere di Agrigento la moglie, Veronica Panarello, detenuta perché accusata di avere ucciso il loro primogenito, Loris, di 8 anni, il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina, nel Ragusano. Ma questo non ha portato a un cambio di posizione dell’uomo che ha dubbi sulla donna, che invece continua a proclamare la sua innocenza. Le valutazioni sono inconciliabili. Così tra i due ci sarebbe stato uno scambio di opinioni con toni di voce che si sono alzati, tanto da fare intervenire agenti della polizia penitenziaria che li hanno invitati ad abbassarli. Dopo hanno ripreso a parlarsi, ma la contrapposizioni sono rimaste. Era stata lei a chiamarlo giovedì scorso al cellulare, con un permesso ottenuto dal carcere. Lo aveva inviato ad andare a trovarla: l’ennesimo tentativo di fare riavvicinare il marito. “Ti devo dire una cosa di persona, al telefono, adesso non voglio e non posso parlare…”, avrebbe detto Veronica a Davide.

Segui ilfogliettone.it su facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it

Leggi anche:
"Nuovi giovani", spregiudicati e omertosi: il caso Luca Sacchi


Commenti