Papa Francesco bacchetta i politici: “Siate più attenti alle famiglie”

Papa Francesco bacchetta i politici: “Siate più attenti alle famiglie”
28 dicembre 2014

Papa Francesco segue con apprensione la vicenda del traghetto ch si è incendiato in mare Adriatico. “Il mio pensiero va in questo momento ai passeggeri delle navi in transito nelle ultime ore nelle acque del mare Adriatico, coinvolte in alcuni incidenti”, assicura il Papa al termine dell’Angelus in piazza San Pietro, citando anche i passeggeri dell’aereo malese scomparso mentre era in volo tra l’Indonesia e Singapore. “Sono vicino con l’affetto e con la preghiera – afferma Francesco – ai familiari e a quanti vivono con apprensione e sofferenza queste difficili situazioni e a quanti sono impegnati nelle operazioni di soccorso”.

L’Angelus del Santo Padre. A parole l’Italia tutela molto le famiglie, ma mancano i fatti. “Auspico, anche pensando alla bassa natalità che si registra in Italia, una maggiore attenzione della politica e degli amministratori pubblici, ad ogni livello, al fine di dare il sostegno previsto alle famiglie”, ha detto mettendo in evidenza che “lo Stato ha tutto l’interesse a investire” sulla famiglia. “Cari genitori – ha detto il Santo Padre rivolgendosi alle famiglie numerose presenti – vi sono grato per l’esempio dell’amore della vita – che voi custodite dal concepimento alla fine naturale, pur con tutte le difficoltà e i pesi della vita, e che purtroppo le pubbliche istituzioni non sempre vi aiutano a portare”. “Giustamente voi ricordate – ha detto Papa Francesco – che la Costituzione italiana, all’articolo 31, chiede un particolare riguardo per le famiglie numerose; ma questo non trova adeguato riscontro nei fatti”.

Leggi anche:
Il parlamento ha approvato in via definitiva la legge sull’autonomia differenziata
Segui ilfogliettone.it su facebook
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilfogliettone.it


Commenti